Focus TC

Serie C, 28^ giornata: la Top 11 del Girone A

28.02.2024 06:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Serie C, 28^ giornata: la Top 11 del Girone A

La giornata numero 28 riduce la distanza tra le prime due in vetta: il Mantova pareggia col Novara mentre il Padova supera di slancio l'Arzignano. Il Vicenza batte la Triestina e si prende il terzo posto in solitaria. Di seguito la Top 11 secondo TuttoC.com:

PORTIERE

Paolo Vismara (Atalanta): un gol al passivo ma tanti interventi di qualità, tiene a galla i suoi fino alla fine e questo consente ai nerazzurri di ottenere un punto prezioso. 

DIFENSORI

Simone Potop (Fiorenzuola): una gran partita da parte del classe 2000 che mette in mostra una grande personalità. Dietro domina e riesce anche a far partire il gol dei rossoneri.

Davide Bertoncini (Novara): il Mantova passa una gara ad assediare gli azzurri che rispondono colpo su colpo. Bella prestazione della retroguardia piemontese, con il classe '91 degno rappresentante del trio arretrato.

CENTROCAMPISTI

Andrea Mazzarani (Pergolettese): a 34 anni continua a divertirsi insegnando calcio. Sblocca il match con una "Panenka" dolcissima, lo chiude con un assist che fa inciampare il diretto avversario per quanto è beffardo.

Mihai Gusu (Albinoleffe): rientra dall'infortunio dopo quasi due mesi e si sente: sia sulla propria fascia sia in chiave offensiva, visto che segna l'unica rete del match.

Armand Rada (Trento): che gol, signori! Una fucilata al volo, dal limite dell'area, con un pallone che arriva lateralmente e che finisce dritto all'incrocio. Rete tanto bella quanto importante, visto che vale tre punti salvezza contro la Pro Sesto.

Matteo Della Morte (Vicenza): stende la Triestina con un gol e un assist. Esce tra gli applausi del suo pubblico. Per vincere i playoff ai berici servirà il suo apporto.

ATTACCANTI

Michael Liguori (Padova): arriva in doppia cifra con una doppietta fulminea: un uno-due nei primi dieci minuti che stende l'Arzignano all'alba della gara. Un gran bel primo gol, con stop di petto prima di gonfiare la rete, e un grande tempismo nell'anticipare tutti su un pallone vagante in occasione della seconda segnatura.

Maguette Fall (Giana Erminio): una doppietta furba e fortunata. Prima perché sfrutta la momentanea inferiorità numerica avversaria per andare in rete attaccando proprio la zona lasciata sguarnita, poi perché si fa trovare al posto giusto quando il portiere avversario decide di combinarla grossa. 

Bernat Guiu Vilanova (Pergolettese): colpo di tacco per autolanciarsi, seguito da un assist. E, dulcis in fundo, la rete personale, la seconda consecutiva, che permette di calare il tris alla Pro Vercelli. 

Riccardo Bocalon (Renate): non segnava dall'Epifania. Decide di farsi perdonare con la sua epifania: un'apparizione che smonta la Pro Patria con una tripletta e un bel pallone da portare a casa.

ALLENATORE

Stefano Vecchi (Vicenza): cinque su cinque. Pokerissimo di vittorie nello scontro diretto con la Triestina. Se il campionato fosse iniziato col suo arrivo, i veneti a quest'ora sarebbero primi. Dopo aver dominato con la Feralpisalò, vuole di nuovo la B a tutti i costi.