Top & Flop di Pontedera-Giana Erminio

16.02.2020 20:23 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Dalla Bona TOP Giana Erminio
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
Dalla Bona TOP Giana Erminio

Si è chiusa la gara giocata allo stadio "Ettore Mannucci" fra Pontedera e Giana Erminio valida per la 26^ giornata del girone A di terza serie: 0-2 il punteggio finale a favore dei lombardi. I biancazzurri hanno confermato di attraversare un periodo ottimale di forma imponendo la prima sconfitta fra le "mura amiche" dei toscani. La truppa di Ivan Maraia ha pagato la condizione atletica a livello generale non ottimale, frutto di numerose assenze. Oggi infatti non erano disponibili Tommasini, Semprini infortunati oltre agli squalificati Caponi e Barba. In cronaca gli ospiti si schierani con il 4-3-1-2 esercitando un buon possesso di palla obbligando i toscani nella propria metà campo. I toscani vista anche l'emergenza provano a proporsi attraverso verticalizzazioni in avanti non riuscendo comunque a rendersi pericolosi. La gara si mentiene bloccata anche se godibile, con le due squadre che finiscono per annullarsi. Nella ripresa la formazione lombarda ha un buon approccio alla gara, rendendosi pericolosa con la conclusione di Pinto dalla lunga distanza con palla sul fondo. La rete è nell'aria: poco dopo si materializza con un tiro al fulmicotone dalla lunga distanza di Pinto con palla che bacia il palo prima di infilarsi alla sinistra di Sarri. I toscani provano a reagire: Maraia prova a cambiare le carte in tavola inserendo Benassai e Bernardini. Il Pontedera spinge offrendo il fianco alle ripartenza avversaria, Manconi e Pinto con tiri che non inquadra la porta di Sarri. I padroni di casa gettano il "cuore oltre l'ostacolo": al 36' l'arbitro grazia Pinto - già ammonito-  reo di aver commesso un evidente fallo di mano nei pressi della panchina ospite. Il pareggio potrebbe arrivare poco dopo: De Cenco si presenta in area ma il suo destro viene disinnescato da Leoni. Nel recupero arriva il raddoppio della Giana Erminio su rigore per fallo di mano commesso da Piana. Dagli undici metri Perna spiazza Sarri facendo scorrere i titoli di coda sul confronto:

TOP

Serena (Pontedera): si cala in vesti non propriamente sue dando il suo apporto in fase di non possesso dando fosforo e quantità in mediana di fronte alla qualità avversaria. Conferma la sua crescita sulla riva dell'era, mettendo personalità, volontà e determinazione. INCISIVO

Dalla Bona (Giana Erminio): da ordine al centrocampo ospite, dettando i tempi della manovra con grande autorità. La sua esperienza unita alla sua grande lucidità gli permette di trovare spazi, riuscendo a servire costantemente il compagno libero dando respiro all'azione  offensiva  della Giana Erminio. METRONOMO

FLOP

Pavan (Pontedera): schierato in un ruolo non suo ci mette determinazione e volontà, finendo per sbagliare sistematicamente le scelte per innescare De Cenco. Perde numerosi palloni facendo ripartire gli ospiti. Dopo il gol ospite Maraia lo toglie dando maggiore prestanza fisica con l'ingresso di Bernardini. INCERTO

Nessuno nella Giana Erminio:  la truppa di Albè conferma il proprio ottimo momento di forma centrando la quarta vittoria consecutiva, figlia di una prestazione fatta di autorità e gestione del possesso palla. I lombardi riescono a concretizzare le occasioni riuscendo cosiì a proseguire la propria corsa verso la salvezza diretta, che un mese fa era una chimera. DETERMINATI