Top & Flop di Robur Siena-Como

07.12.2019 23:10 di Niccolò Anfosso   Vedi letture
Alessandro Gabrielloni
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Alessandro Gabrielloni

Il Siena ritorna al successo casalingo battendo 1-0 il Como al termine di una partita tirata dal primo all'ultimo minuto. Ospiti che partono forte premendo dalle parti di Confente, ma al 20' arriva la svolta dell'incontro: secondo giallo per il classe 2000 Peli che lascia i suoi in dieci uomini. Sessanta secondi più tardi arriva il primo sussulto dei padroni di casa: conclusione di Arrigoni dopo lo scarico di D'Auria e palla che esce non di molto alla destra della porta difesa da Facchin. Al 27' Cesarini stacca di testa suggerito da Serrotti dalla destra, ma l'estremo difensore ex Venezia sbarra la strada al numero dieci. Poco più tardi Lombardo pennella ottimamente per Guidone che colpisce di testa ma non riesce ad indirizzare bene la sfera. Al 40' Gabrielloni sorprende D'Ambrosio a centro area ma Confente gli chiude lo specchio. L'ingresso di Guberti è determinante, e nella ripresa la Robur riesce ad allargare ottimamente le maglie della retroguardia lombarda trovando il goal al 62': Vassallo è bravo a servire verticalmente D'Auria, che si accentra e conclude con un collo interno deviato da Solini: la sfera termina in rete spiazzando un incolpevole Facchin. Quattro minuti dopo è Guidone a colpire il palo su un ottimo suggerimento di Guberti dalla zona sinistra del campo. Nei minuti finali i lombardi non demordono e gettano densità sulla trequarti con l'inserimento di H'Maidat e De Nuzzo a supporto di Gabrielloni, ma la retroguardia bianconera si difende bene senza soffrire eccessivamente. 

I top e flop del match: 

TOP

D'Auria (Robur Siena): dategli un pallone sulla trequarti e lo trasformerà in oro. Estro, fantasia e capacità tecniche di livello per il trequartista napoletano che nonostante una prestazione non particolarmente entusiasmante non si perde d'animo e trova il colpo di classe. Complice la deviazione di Solini, arriva il quarto goal in campionato che vale un successo importantissimo. LA MATTONELLA

Gabrielloni (Como): lotta e prende calcioni a non finire, predicando talvolta nel deserto. Le 7 reti in questo prima metà di campionato testimoniano un rendimento di livello. L'assenza del compagno di reparto Ganz si è fatta sentire molto, specialmente nei metri finali. LOTTATORE

FLOP

Nessuno (Robur Siena): una vittoria determinante per il prosieguo della stagione. Rispondere al successo del Pontedera è stato importante specialmente alla luce delle recenti prestazioni al Rastrello. Secondo successo consecutivo, adesso occorre non fermarsi qui. CONTINUARE COSÌ

Peli (Como): errore ingenuo del classe 2000 che lascia i suoi in dieci uomini al 20' del primo tempo. La partita si è messa in salita sin da subito e in parità numerica sarebbe stata senza dubbio un'altra gara. INESPERIENZA