Zotti sui portieri del Lecco: "Pissardo reattivo. Ndiaye ha stile unico"

15.01.2022 22:45 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Zotti sui portieri del Lecco: "Pissardo reattivo. Ndiaye ha stile unico"
TMW/TuttoC.com

Carlo Zotti, allenatore dei portieri del Lecco, ha parlato della scuderia di estremi difensori blucelesti dalle colonne de La Provincia di Lecco: "Marco Pissardo e Khadim Ndiaye sono due buoni portieri. Sono molto contento di entrambi al di là delle qualità di tutti e tre (compreso il terzo portiere 2003 Edoardo Ciancio), perché si allenano davvero “a tutta”. Hanno una mentalità giusta. Si allenano sempre al massimo. E hanno anche rispetto l’uno dell’altro. I giocatori di movimento con il turn-over hanno più spazi possibili, e se li giocano. Invece il portiere è un mestiere anche di testa, soprattutto per chi non gioca. Quel che dico loro, soprattutto ai più giovani, è che quando non si gioca bisogna dare ancora di più perché prima o poi toccherà a te. Ma allora ti devi far trovare al meglio". Spazio poi a pregi e difetti dei tre: "Pissardo è un portiere molto reattivo. E comunica molto con la difesa, parla tanto. Ha qualità importanti visto che ha fatto le giovanili dell’Inter. Il difetto? Che gli manca solo qualche centimetro. Ndiaye viene invece dall’Atalanta. Ha uno stile unico nel distendersi. Deve solo essere più comunicativo anche se capisco che non è la sua lingua, l’italiano. Edoardo Ciancio, invece, viene dal Monza dove si era fermato tantissimo. L’abbiamo recuperato in intensità. Gli manca solo di giocare. Magari lo utilizzeremo di più anche in Primavera".