AJ Fano, divieto coreografia. Il comunicato della società

17.10.2019 13:50 di Marco Pieracci   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
AJ Fano, divieto coreografia. Il comunicato della società

A seguito della decisione maturata in sede di GOS di vietare la coreografia ai tifosi granata in occasione del derby con la Vis Pesaro di giovedì 24 ottobre alle ore 20:45 e data la dura posizione del tifo organizzato fanese di non prendere parte al match, è intervenuto sulla questione lo SLO dell’Alma, l’avv. Giovanni Orciani.

Come è maturata questa decisione di vietare la coreografia in sede di GOS?
I ragazzi della curva hanno preparato una coreografia artigianale, che avrebbero alzato all’ingresso delle squadre in campo.
Queste sciarpe sono state considerate dai VVFF pericolose perchè potenzialmente infiammabili.

La società come ha preso questa decisione?
A noi sembra una decisione un po’ troppo severa perché si fonda su un pericolo potenziale e comunque gestibile in tanti modi.
Innanzitutto le sciarpe in carta sono dipinte con vernice ad acqua che abbassano la loro infiammabilità, poi sarebbero potenzialmente pericolose non se prese singolarmente ma solo se eventualmente venissero raggruppate e infiammate tutte insieme.

Cosa intende fare ora la società?
Naturalmente, in questo momento in cui il rapporto con i tifosi è stato riallacciato a favore dei nostri giovani calciatori, non avere i nostri tifosi in una partita fondamentale per noi come il derby sarebbe un danno enorme.
Questa storia ha creato scoramento e il DG Bernardini si è immediatamente attivato per cercare una soluzione che possa accontentare i nostri tifosi e certamente richiederemo un incontro privato con i VVFF.
Una soluzione potrebbe essere quella di destinare personale di sicurezza della società a raccogliere dette sciarpe alla fine della coreografia,
considerando che le stesse saranno alzate all’ingresso delle squadre in campo e poi non serviranno più, due o tre addetti potrebbero prontamente raccoglierle e metterle in sicurezza. E in questo ci daranno sicuramente una mano anche i tifosi della curva.
Oppure ci dicano i VVFF cosa fare. Una soluzione si trova sicuro per garantire la sicurezza e salvare il lavoro che, con sacrificio di tempo e denaro, hanno fatto i ragazzi della curva in questo periodo.