FOCUS TC - Serie C, 3^ giornata: la Top 11 del Girone B

Modulo: 3-3-4
10.09.2019 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
Karlo Butic
Karlo Butic

Il Padova batte a domicilio il Modena nel posticipo del Girone B e si issa da solo in testa a punteggio pieno. Alle spalle falliscono l'obiettivo con la terza vittoria sia il Carpi, che fa 1-1 nell'anticipo col Vicenza, e la Reggiana, bloccata sul 2-2 dall'Imolese. Risale la classifica il Piacenza, capace di vincere in rimonta in casa della Triestina. Molto bene anche la Vis Pesaro, che fa suo il derby con la Sambenedettese, mentre resiste ancora a zero sconfitte il Rimini, che pareggia col più quotato Sudtirol. Primo successo stagionale per Feralpisalò e Cesena, uscite vincitrici dai confronti con Fermana e Virtus Verona. In chiave salvezza da registrare i pareggi per 1-1 in Arzignano-Gubbio e Fano-Ravenna. Di seguito la Top 11 del Girone B di Serie C:

PORTIERE:

Victor De Lucia (Feralpisalò): il primo successo gardesano passa dalle manone del guardiapali. Nel primo quarto d'ora respinge tre palloni pericolosi ma il meglio lo dà nella mezz'ora finale. Prima dice di no a un colpo di testa da due passi, poi toglie dall'angolino un pallone tirato da fuori destinato a far esultare la Fermana. E invece a festeggiare sono i lombardi.

DIFENSORI:

Daniel Cappelletti (Vicenza): non gioca sicuramente la partita della vita. E non gioca nemmeno in maniera perfetta per tutti e 90 i minuti. Eppure è il primo a fermare, in zona gol, il super-bomber del girone. Michele Vano, dopo otto reti siglate in quattro match, resta a secco contro i veneti. Il centrale del Lane soffre, sbuffa, ringrazia per gli errori altrui ma, alla fine, può dire di non aver fatto segnare l'attaccante più pericoloso del momento in C.

Davide Zappella (Piacenza): un'ora normale, anche di più. Ma cinque minuti spettacolari, da terzino a tutta fascia d'altri tempi. Che regala due cross al bacio a Paponi. Risultato ribaltato a Trieste e vittoria di lusso in territorio straniero contro la favorita del girone.

Lorenzo Checchi (Imolese): contro la Reggiana non riesce a mantenere la porta inviolata, anche a causa di un super Scappini. Eppure, quando si spinge in avanti, diventa più pericoloso degli attaccanti. Il suo colpo di testa sblocca la situazione 

CENTROCAMPISTI:

Tommaso Morosini (Sudtirol): tre giornate ed è già un habitué della nostra Top 11. Anche questa settimana è tra i migliori biancorossi in campo, oltre a essere tra i più decisivi. Questa volta il gol non arriva con una magia come settimana scorsa ma direttamente dal dischetto. Nel finale sfiora anche il gol che avrebbe potuto regalare la vittoria agli altoatesini.

Antonio Palma (Rimini): in una squadra che tecnicamente non è sicuramente tra quelle di prima fascia, spunta fuori in maniera prepotente l'ex Renate. Dove c'è lui c'è pericolo per gli avversari. Non è un caso che la rete biancorossa, seppur in mischia, nasca da un suo cross. E non è un caso che gran parte del gioco dei romagnoli passi dai suoi piedi.

Luis Maldonado (Arzignano): entra nella storia del club veneto realizzando la prima rete gialloceleste della propria storia tra i professionisti. Una gran punizione dai 25 metri che, però, non vale i tre punti nonostante al gol abbini la solita prova di grande solidità in mediana. 

ATTACCANTI:

Karlo Butic (Cesena): due reti in 250 secondi a mandare Ko la Virtus Verona e schiodare dal fondo della classifica i bianconeri. Non demorde nonostante un match difficile da giocare, contro un avversario più che ostico. E, a un quarto d'ora dalla fine, la mette dentro di testa dopo essersi smarcato alla perfezione. Cinque giri di lancette dopo, risolve al meglio per i suoi un maxi-caos in area avversaria. 

Daniele Paponi (Piacenza): è il grande protagonista del blitz in casa della Triestina. L'attaccante classe '88 è il grande escluso tra i titolari. Ma quando entra a mezz'ora dalla fine, spacca tutto. Al primo pallone giocabile si allunga e la mette dentro. E al secondo fa la stessa cosa, questa volta di testa. 

Stefano Scappini (Reggiana): un palo, un gol e una rete sfiorata. Quando tocca palla, l'Imolese suda freddo. Il suo colpo di testa imperioso illude i granata prima del pari rossoblù. E resta, da attaccante, un gran salvataggio sulla linea a risultato ancora fermo sullo 0-0.

Davide Voltan (Vis Pesaro): terza marcatura in tre gare per la punta dei marchigiani. Questa la ricorderà a lungo, visto che è parte della vittoria nel derby contro la più quotata Sambenedettese. Oltre alla conclusione vincente, tanti altri spunti sia personali che di squadra, a sottolineare la grande forma fisica del momento.

ALLENATORE:

Salvatore Sullo (Padova): tre vittorie su tre, unico club a riuscirci nel Girone B. La partenza dei patavini è praticamente perfetta. Non arrivano le goleade delle prime due giornate ma il 'golletto' che stende il Modena è forse più importante dei nove realizzati in precedenza. Il tecnico biancoscudato riesce a uscire indenne e vincente da uno dei campi più difficili di tutta la terza serie. E adesso si gode la settimana in vetta.