FOCUS TC - Serie C, 9^ giornata: la Top 11 del Girone B

Modulo 3-4-3
19.10.2021 06:30 di Marco Pieracci   vedi letture
FOCUS TC - Serie C, 9^ giornata: la Top 11 del Girone B
TMW/TuttoC.com

Rallenta la Reggiana, bloccata sullo 0-0 dal Grosseto, dopo cinque vittorie consecutive. Ne approfitta per accorciare l'Ancona Matelica che rialza subito la testa, riportandosi a -2 dalla vetta. Scavalcato il Cesena, che non va oltre il pareggio con la Vis Pesaro. Tornano a vincere Siena, Pescara e Modena. Ecco la Top 11 di TuttoC.com per la 9^ giornata del girone B.

PORTIERE

Riccardo Melgrati (Imolese): vola da un palo all'altro della sua porta, manco fosse Superman. Si supera sul tiro dal limite di Mancini e sul tocco ravvicinato di Udoh.

DIFENSORI

Sergio Kalaj (Carrarese): mattone dopo mattone, alza su un muro invalicabile sul quale vanno a sbattere sia Vano che Pinzauti. Non sbaglia una chiusura.

Matteo Angeli (Imolese): ultimo scoglio, laddove Melgrati non può arrivare ci pensa lui, salvando sulla linea di porta. Arma letale sui calci piazzati, sblocca in spaccata.

Giacomo Siniega (Grosseto): ormai non può più essere considerato una rivelazione visto che è stabilmente tra i migliori. Prestazione difensiva da incorniciare.

CENTROCAMPISTI

Antonio Energe (Carrarese): per piegare l'orgogliosa resistenza arancione serviva giusto un po' di sana incoscienza. Si inventa una rovesciata da tramandare ai posteri.

Riccardo Cretella (Grosseto): non solo tanta quantità, come eccellente filtro a protezione della difesa. Costruisce anche l'azione più pericolosa di tutta la partita.

Luca Lombardi (Vis Pesaro): il Monza lo ha girato nelle Marche in prestito, per permettergli di crescere giocando con continuità. I progressi sono già evidenti.

Paulo Azzi (Modena): la duttilità come punto di forza. Parte terzino destro e chiude da prima punta, dopo un passaggio intermedio da esterno sinistro di centrocampo.

ATTACCANTI

Nacho Lores Varela (Siena): per giocare a calcio la classe non basta, però aiuta. Qualità superiore alla media, col pallone tra i piedi fa ciò che vuole.  E infatti la decide.

Mauro Semprini (Lucchese): deve convivere con il fantasma di Bianchi, uno che ora gioca in Serie A. Non lo sta facendo rimpiangere: segna altri due gol pesanti.

Alex Rolfini (Ancona Matelica): freddezza glaciale dal dischetto, trasforma i due calci di rigore che lanciano i biancorossi all'inseguimento della Reggiana.

ALLENATORE

Gianluca Colavitto (Ancona Matelica): cancellare con un tratto di penna la sconfitta di Cesena e riprendersi di forza il secondo posto vuol dire avere tra le mani una squadra forte non solo sul piano piano tecnico ma anche su quello mentale, con evidenti meriti annessi.