Olbia, Canzi: "Siamo in limbo, senza continuità rischio è guardarci spalle"

06.12.2021 17:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Massimiliano Canzi
TMW/TuttoC.com
Massimiliano Canzi

Inopinata sconfitta per l'Olbia sul campo della Vis Pesaro, risultato che pone fine al miniciclo positivo dei sardi che perdurava da due turni. I bianchi sono usciti dal campo con un pugno di mosche e tanta delusione a causa della rete subita a otto minuti dal termine. Tangibile delusione anche nelle parole con le quali il tecnico Massimiliano Canzi ha commentato la gara nell'immediato post partita: "Il rammarico è grande perché oggi avremmo dovuto fare risultato. Se avessimo capitalizzato almeno una delle occasioni create, staremmo parlando di un'altra partita, ma con i se con i ma non si fa la storia, quindi complimenti alla Vis Pesaro che ha saputo rendere efficaci i cambi della panchina. L'assenza di Ragatzu? Sappiamo quanto è importante per noi, ma è inutile parlare di chi non c'era".

Sul gol subito da Cannavò il tecnico ha riconosciuto la bravura dell'avversario: "Credo che tutto sia nato da un duello aereo tra Emerson e Gucci, poi in contropiede Cannavò ha fatto un gran gol". L'Olbia procede con un rendimento altalenante, la svolta non arriva: "Siamo in un limbo, in questo campionato regna l'equilibrio e senza continuità di risultati saremo costretti a guardarci anche alle spalle".