Padova, Mandorlini: "Ieri in 4-5 erano borderline, deciderò oggi"

04.07.2020 15:15 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
Padova, Mandorlini: "Ieri in 4-5 erano borderline, deciderò oggi"

Tempo di vigilia per il Padova di Andrea Mandorlini, impegnato domani contro la Feralpisalò nel secondo turno playoff. A presentare la gara ci ha pensato il tecnico dei patavini: "Cosa c’è di diverso rispetto la Samb? Niente, è una gara da dentro o fuori, il valore soprattutto tecnico credo sia migliore, hanno valori importanti, aumenta la difficoltà. Sono una squadra esperta, vale molto di più della classifica che avevano, è una gara difficile. Condizioni generali del gruppo? 4-5 ieri erano borderline - afferma Mandorlini -, oggi con l’ultimo allenamento deciderò molte cose, tornerà Frascatore, ma alcuni non hanno ancora recuperato dalla gara di martedì. Ronaldo e Gabionetta si son allenati poco, anche Andelkovic e Fazzi. Turnover? Almeno 4-5 avrei voluto cambiarli, a volte sono scelte obbligatorie, ma in linea generale era quello il pensiero. Feralpi dallo spirito agguerrito? Quello che fanno loro lo rispetto, ma devo guardare a casa mia. Dobbiamo fare quello che sappiamo fare, concedere poco e colpire. Piovanello? Proprio l’altro giorno in uno scontro di gioco ha preso 3-4 punti di sutura. Hallfredsson? Dopo tanto tempo non era facile, Emil non è al 100%, ma ha tante altre qualità e caratteristiche che ci possono aiutare. Può dare di più, ma vale un po’ per tutti, mi auguro che riusciamo ad andare avanti così crescerà di condizione. Sottili ha detto che ha imparato molto da me…? Ho allenato Sottili in passato, speriamo non abbia imparato tanto, passatemi questa battuta. Siamo stati insieme a La Spezia, perdemmo i playoff col Como. Ringrazio Sottili per quello che ha detto nei miei confronti".