Palermo, Filippi: "Domani la prova del 9, non siamo Lucca-dipendenti"

18.05.2021 11:15 di Marco Pieracci   Vedi letture
Palermo, Filippi: "Domani la prova del 9, non siamo Lucca-dipendenti"
TMW/TuttoC.com
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Stamattina il tecnico del Palermo, Giacomo Filippi, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida playoff di domani, contro la Juve Stabia: "Giocare subito dopo la prestazione offerta contro il Teramo sarebbe stata un'ottima cosa - riporta mediagol.it - ma avere più tempo per preparare la sfida ci ha dato la possibilità di recuperare energia. La partita contro la Juve Stabia sarà la cosiddetta prova del 9. Lucca e Rauti out? Non avere due giocatori importanti come loro è una mancanza, ma la squadra ha dimostrato di poter sopperire in maniera eccellente alle assenze. Nessun è indispensabile e la squadra ha dimostrato che riesce ad aumentare le energie quando ci sono delle assenze. Un aspetto importante che il gruppo ha dentro. Ho giocatori in abbondanza in tutti i ruoli e non credo di avere problemi di numeri. Infortunio di Lucca? Parlando con i medici e con la società vi posso assicurare che non è stato commesso alcun errore. Si voleva evitare di intervenire e quindi preservare il calciatore che sente dei fastidi e quindi si è deciso di salvaguardare la salute del ragazzo e non averlo al 70 o all'80%. Questa squadra da Monopoli ad oggi ha fatto 14 punti realizzando tanto e subendo poco, non siamo Lucca-dipendenti ma sono convinto che riusciremo a fare delle ottime prestazioni a prescindere. Il gruppo è fondamentale. Saraniti da qualche settimana si allena benissimo e ha l'atteggiamento che desidero io, sarà della partita. Valuteremo domani se proporlo dal 1', la sua condizione è ottimale e ci dà delle sicurezze davanti. Juve Stabia? Siamo stati attenti alla sfida giocata al Barbera, una squadra che gioca bene e in salute composta da elementi di livello. Una delle pretendenti iniziali alla vittoria del campionato, la mia squadra è concentrata e prevedo un match giocato ad alti ritmi. Siamo nelle condizioni per poter superare questo ostacolo sebbene davvero complicato. Lucca, cosa è successo tra domenica e martedì? Lorenzo si stava allenando e la sua situazione stava migliorando, poi si è deciso di far entrare Saraniti nella sfida contro il Teramo. Ha continuato il lavoro ma sente dei fastidi su alcune movenze, serve fare un'indagine esplorativa per togliere questi fastidi dal ginocchio"