Teramo-Vis Pesaro, salvezza come obiettivo comune. Le probabili

20.04.2019 12:50 di Lorenzo Carini   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Teramo-Vis Pesaro, salvezza come obiettivo comune. Le probabili

Terzultima giornata di stagione regolare in Serie C, dove sta entrando sempre più nel vivo sia la lotta per la Serie B che la guerriglia per la salvezza: il Girone B è sicuramente quello più equilibrato, basti pensare che tra la zona playoff e la zona playout vi sono appena nove punti. Teramo e Vis Pesaro sono due squadre che stanno battagliando su entrambi i fronti: da una parte c'è l'ambizione di poter lottare con le "grandi" per provare ad accaparrarsi un posto in seconda serie, dall'altra c'è l'incubo dilettantismo che si sta facendo largo in queste ultimissime battute della stagione. Sarà una sfida senza dubbio aperta a qualsiasi risultato, quella che si disputerà questa sera alle 20.30 al "Gaetano Bonolis" (calcio d'inizio ore 20.30).

Il Teramo si ritrova in quindicesima posizione a quota 39 punti, uno in meno rispetto alla Vis Pesaro che è attualmente dodicesima in coabitazione con Giana Erminio e Gubbio. Gli uomini di Agenore Maurizi sono reduci dalla pesantissima sconfitta per 4-0 sul campo della capolista Pordenone e non trovano la vittoria dallo scorso 24 marzo; gli ospiti allenati da Leonardo Colucci arrivano all'appuntamento odierno dopo il successo nel sentito derby col Fano per 1-0 (rete decisiva segnata al 63' da Gennari). I padroni di casa non ottengono i tre punti davanti al proprio pubblico da oltre due mesi (l'ultima volta, il 9 febbraio, si imposero di misura sul Rimini), mentre i marchigiani non vincono in trasferta addirittura dal 26 gennaio (0-2 ai danni della Ternana) anche se hanno il nono rendimento complessivo per quanto concerne il Girone B al di fuori del proprio terreno di gioco (20 punti conquistati, cinque vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte).

Sono otto, complessivamente, i precedenti fra le due squadre. La gara d'andata, giocata al "Tonino Benelli" nel mese di dicembre, terminò sul risultato di 0-0. Per quanto concerne i restanti sei incroci, si registrano tre vittorie del Teramo, due vittorie della Vis Pesaro ed un altro pareggio, arrivato nel primo scontro diretto assoluto nella stagione 2002/03, nel Girone B dell'allora Serie C1. Al "Bonolis", la Vis Pesaro non va a punti proprio da sedici anni e mezzo: dopo questo pareggio per 2-2, due successi per 1-0 per gli abruzzesi (il primo nella stagione 2003/04, il secondo nella stagione 2004/05).

QUI TERAMO - Tante assenza fra gli abruzzesi: per la gara odierna, il tecnico Maurizi è costretto a rinunciare a Gomis, Mantini, Persia, Piacentini e Speranza. Biancorossi in campo con il 3-5-2: Ventola e Celli agiranno da esterni di centrocampo, mentre Spighi, Proietti e De Grazia giocheranno in mezzo. La coppia offensiva sarà composta da Sparacello e Infantino, miglior marcatore stagionale del club con otto reti segnate in dodici presenze.

QUI VIS PESARO - Esclusi i lungodegenti Diop, Balde e Ivan, Leonardo Colucci avrà a disposizione l'intera rosa per l'importante sfida salvezza di questa sera. I marchigiani dovrebbero essere schierati con l'ormai consolidato 3-4-3: a prendere posto nel tridente d'attacco saranno Petrucci, Guidone e Olcese, ex della gara avendo vestito la maglia del Teramo dal dicembre 2012 al luglio 2013.

Queste le probabili formazioni del match che potrete seguire LIVE su TuttoC.com a partire dalle 20.30:

TERAMO (3-5-2): Pacini; Polak, Caidi, Fiordaliso; Ventola, Spighi, Proietti, De Grazia, Celli; Sparacello, Infantino. A disp: D'Aniello, Lewandowski, Altobelli, Celentano, Ragozzo, Armeno, Bregasi, Pezone, Spinozzi, Barbuti, Cappa, Zecca. Allenatore: Agenore Maurizi

VIS PESARO (3-4-3): Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Tessiore, Paoli, Buonocunto, Rizzato; Petrucci, Olcese, Guidone. A disp: Stefanelli, Hadziosmanovic, Rossoni, Testoni, Rocchi, Gaiola, Sabattini, Gabbani, Medved, Voltan, Botta, Lazzari. Allenatore: Leonardo Colucci

ARBITRO: Davide Moriconi di Roma 2 (Pellino di Frattamaggiore-D'Apice di Castellammare di Stabia)