Top & Flop di Carpi-Modena

07.03.2021 23:15 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Ghion TOP Carpi
TMW/TuttoC.com
Ghion TOP Carpi
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Si è chiuso l'atteso derby emiliano disputato al "Sandro Cabassi" fra Carpi e Modena valido per la 29^ giornata del girone B di terza serie C: 3-0 il sorprendente punteggio finale in favore dei padroni di casa. I biancorossi hanno sovvertito il pronostico, alla vigilia della partita infatti la formazione di Sandro Pochesci aveva ben 22 lunghezze di ritardo dagli avversari, non segnava da 392' minuti, dall'altra parte c'era la seconda miglior difesa del girone insieme al sudtirol, che in trasferta ne aveva subiti soltanto 7 in 15 partite. Il calcio è bello anche perchè certe valutazione e valori possono essere ribaltati sul terreno di gioco, cosa avvenuta nel derby di questa sera. Il Carpi ha avuto il merito di sbloccare la partita dopo soli tre minuti, ma anche la capacità di cominciare bene anche la seconda frazione tornando al successo dopo un mese facendo un balzo in avanti in chiave salvezza. Sull'altra sponda il Modena subisce il secondo 3-0 in una settimana- intervallato dal successo sull'Imolese- denotando difetti di personalità come testimonia il fatto di non aver mai rimontato svantaggi in trasferta. In cronaca Pochesci recupera in extremis Ghion - il quale era in panchina nella distinta consegnata prima della gara- con Bellini in panchina. Per il resto il 3-4-1-2 dove Manstour era il trequartista alle spalle di De Cenco e Giovannini. Rispondono i gialloblù confermando il 4-3-3 paventato alla vigilia, Zaro viene confermato al centro della difesa insieme a Pergreffi mentre Mignanelli preferito a Varutti sulla sinistra. Nemmeno il tempo di annotare gli schieramenti e il Carpi benefica di un calcio di rigore: Macalusi va via sulla destra la mette in area per Lomolino, il quale entra in contatto con Gagno per l'arbitro è rigore. Si presenta Ghion, il quale spiazza il portiere avversario cancellando i fantasmi della gara contro la Fermana quando furono sbagliati due penalty. Il Modena si getta alla ricerca del pareggio ma presta al fianco degli avversari, miracoloso l'intervento di Gagno su colpo di testa a botta sicura di De Cenco. Il forcing della truppa di Mignani genera una occasione al 25', Luppi lavora una palla sulla sinistra a trovare l'inzuccata di Muroni alzato in angolo da Rossi. Non sta a guardare la formazione di Pochesci, Manstour al 30' arma un sinisto velenoso disinnescato da Gagno. Si accendono gli animi nel finale di tempo, ne fa le spese il secondo di Mignani, Vergassola espulso per proteste. La ripresa si apre con il Modena alla ricerca del pareggio, ci prova Tulissi al 7' con un sinistro dai 18 metri respinto da Rossi. Chi si attende un Carpi timoroso viene smentito perchè sugli sviluppi di una ripartenza Giovannini cerca e trova l'inserimento di Macalusi: il suo destro viene respinto in angolo. Sugli sviluppi del corner lo stesso Macalusi pesca a centro area Venturi per la rete del 2-0. Ci provano gli ospiti soprattutto con tiri da lontano non portando pericoli rilevanti a Rossi. Al 31' cala il tris la squadra di casa sugli sviluppi di un nuovo penalty assegnato per il fallo di mano commesso da Pergreffi su tiro di Macalusi. Dagli undici metri Ghion spiazza ancora Gagno. Nel finale rigore anche per il Modena ma il neo entrato Scappini prova lo "scavetto" passando di fatto la palla a Rossi che era rimasto al centro della porta. Vediamo i migliori e i peggiori del match:

TOP

Andrea Ghion (Carpi): non doveva neanche giocare, invece all'ultimo esce dal tunnel degli spogliatoi. Nemmeno il tempo di iniziare la partita, si presenta sul dischetto, proprio dove i biancorossi una settimana fa avevano sbagliato due volte contro la Fermana. Mostra grande freddezza spiazzando - come del resto anche nella ripresa- un portiere molto valido come Gagno. Per il resto sempre nel vivo della manovra dirige le operazioni, tirando fuori con i compagni la miglior prestazione stagionale. SCACCIATI I FANTASMI

Tiziano Tulissi (Modena): sicuramente il migliore dei suoi per quanto visto durante i 90' minuti. Ci prova a più riprese a mettendo in difficoltà in una circostanza Rossi. Anche quando la partita appare compromessa ci prova, anche se non viene supportato in maniera adeguata dai compagni. ULTIMO AD ARRENDERSI

FLOP

Nessuno nel Carpi: prestazione sopra le righe della compagine di Sandro Pochesci, che ci ha messo determinazione e grande voglia riscattando la sconfitta dell'andata che aveva lasciato amarezza in casa biancorossa. Impossibile trovare qualcuno da mettere in questa parte della nostra rubrica, tutti hanno risposto presente. MAESTOSI

Davide Luppi (Modena): non bene l'attaccante gialloblù preso in mezzo dai difensori del Carpi, i quali non gli concedono spazio alcuno per poter incidere in area. Lui ci mette poco del suo, si registra solo un buon cross per Muroni nel primo tempo davvero troppo poco per un titolare di una squadra che ambisce alla serie B. SOTTOTONO