Top & Flop di Gubbio-Reggiana

23.02.2020 17:20 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Top & Flop di Gubbio-Reggiana

Un punto che fa gioire il Gubbio e lascia l'amaro in bocca alla Reggiana è quello che emerge dallo 0-0 dello stadio 'Pietro Barbetti'. Prestazione di rimessa da parte dei rossoblu, votata all'attacco quella della squadra ospite che nel primo tempo colpisce due traversa e nel secondo mette alla prova i riflessi di un Ravaglia sempre attento. Ancora un risultato positivo per la squadra di Vincenzo Torrente che continua a fare bene e ferma sul pareggio anche un'altra delle squadre in lotta per la promozione alla Serie B. E' invece mancata solo la rete alla squadra di Massimiliano Alvini che torna a casa col rimpianto di non aver conseguito il successo, perdendo così terreno sul Vicenza vittorioso per 3-1 a Cesena.

TOP

Federico Ravaglia (Gubbio): due interventi degni di nota, uno su Scappini e l'altro su Zanini, evitano agli umbri la sconfitta. L'estremo difensore si è ormai preso il posto da titolare e prestazioni del genere non possono che confermare la propria importanza per Vincenzo Torrente. DECISIVO

Augustus Kargbo (Reggiana): impegno e dedizione per tutti i novanta minuti, solo una traversa gli nega la gioia del goal. Altra prestazione comunque positiva di un classe '99 da tenere d'occhio.

FLOP

Nessuno nel Gubbio: l'intenzione era quella di resistere all'ondata d'urto della temibile Reggiana e, con un mix di fortuna e attenzione di ogni componente in campo, ci riesce. Un po' meno bene davanti dopo ci si affida alle folate in contropiede dello sgusciante Tavernelli, oggi però non seguito a dovere dal resto dei compagni. POSITIVI

Le palle da fermo non sfruttate dalla Reggiana: in una gara che poteva essere decisa da un episodio, così come molte altre in Serie C, i granata non sfruttano una componente essenziale quale le palle inattive. Attento il Gubbio in quelle circostanze, poco pungente e impreciso però l'avversario.