Top & Flop di Padova-Fermana

16.02.2020 19:07 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Bacio Terracino TOP Fermana
© foto di Salvatore Colucci/TuttoPotenza.com
Bacio Terracino TOP Fermana

Si è chiusa la gara giocata allo stadio "Euganeo" fra Padova e Fermana, valida per la 26^ giornata del girone B di terza serie: 0-1 il punteggio maturato a sorpresa al termine dei 90'. La truppa di Mauro Antonioli ha ottenuto con merito la terza vittoria consecutiva, riuscendo ad inaridire le fonti di gioco avversario proponendosi in avanti con verticalizzazioni offensive, che mettevano a nudo le difficoltà della retroguardia biancoscudata. Passo indietro per la squadra di Andrea Mandorlini che ha palesato una manovra involuta infarcita di errori in fase di costruzione. In cronaca i padroni di casa si affidano al 4-3-3, Hallfredsson e Piovanello vengono preferiti a Buglio e Santini. Risponde la formazione ospite mettendosi in campo con un mobile ed elastico 3-4-2-1. Subito pericolosi gli ospiti al 4' Bertagnoli innesca Bacio Terracino, il quale entra in area lasciando partire un destro ad incrociare che non lascia scampo a Minelli. L'attaccante della Fermana si rende pericoloso in almeno altre due circostanze non trovando lo specchio della porta. Il Padova si fa pericoloso soltanto con un colpo di Kresic sopra la traversa. Nella ripresa non cambia il canovaccio della gara, al 10' il tiro di Scrosta viene disinnescato da Minelli. A stretto giro di posta arriva il vantaggio Neglia serve in mezzo per l'accorrente Manetta sul filo del fuorigioco, il suo piatto destro non lascia scampo al portiere di casa. La reazione biancoscudata appare molto confusionaria fino all'espulsione di Santini che di fatto chiude la gara. Nel finale la Fermana fallisce anche un rigore assegnato per fallo di Germano su Liguori. Dagli undici metri Petrucci si fa parare il penalty da Minelli. Adesso vediamo i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Minelli (Padova): senza ombra di dubbio il migliore dei suoi in una giornata totalmente negativa per i padavini. Salva il risultato in almeno tre circostanze, si prende anche il lusso di parare il rigore a Petrucci nel finale, tenendo in vita le speranze dei suoi. PRONTEZZA DI RIFLESSI

Bacio Terracino (Fermana): Tiene costantemente in allarme la retroguardia avversaria con frequenti inserimenti in area del Padova. Gli viene annullato un gol molto dubbio in apertura del confronto. Mette fisicità permettendo di mantenere alto il baricentro della squadra, sfinito nel finale viene sostituito. FONDAMENTALE

Santini (Padova): entra ad inizio ripresa per dare maggiore consistenza all'attacco biancoscudato, si impegna ma non riesce mai a dialogare con i compagni facendosi sistematicamente anticipare dagli avversari, chiude come peggio non potrebbe facendosi espellere in maniera ingenua. NERVOSO

Nessuno nella Fermana: prestazione eccellente della formazione di Mauro Antonioli capace di non dare punti di riferimento agli avversari, facendo molto bene in fase di costruzione facendo male agli avversari, mantenendo il vantaggio con coraggio e personalità. AVANTI COSI'