Top & Flop di Virtus Entella-Sestri Levante

16.09.2023 23:27 di Andrea Scozzafava   vedi letture
Top & Flop di Virtus Entella-Sestri Levante
TMW/TuttoC.com

Se lo aggiudica il Sestri Levante il primo storico derby del Tigullio in un campionato professionistico, al Comunale di Chiavari la Virtus Entella esce sconfitta per 1-0 nella gara valida per la terza giornata del Girone B di Serie C. Partita ad alta tensione e a ritmi blandi sin dalle battute iniziali. A tenere maggiormente il pallino del gioco sono i biancocelesti, pericolosi dopo nemmeno dieci minuti con Zamparo che a due passi da Anacoura non riesce a girare il pallone verso la porta. Al primo vero affondo, avvenuto al diciassettesimo, i rossoblù sbloccano invece il punteggio grazie alla zampata vincente di Pane sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Candiano. Dopo la rete del vantaggio, gli ospiti iniziano a prendere fiducia nei propri mezzi schiacciando i diavoli neri nella loro metà campo. Solamente alla mezz'ora inoltrata torna poi a proporsi in avanti la Virtus Entella: sponda di Zamparo per Santini e conclusione dal limite dell'area del 92 che non inquadra lo specchio. Da fine primo tempo fino al triplice fischio, la gara diventa molto spezzettata e a farla da padrona sono i cartellini gialli estratti dall'arbitro (ben 13 in totale). Con qualche cambio, nella ripresa il tecnico dell'Entella cerca di cambiare le sorti della partita. A sfiorare per prima la via della rete nelle seconda frazione è però l'Unione con Candiano che col destro costringe De Lucia a rifugiarsi in corner. Pochi istanti dopo è Meazzi, dopo uno slalom speciale dentro l'area, a impegnare Anacoura. Dal settantesimo fino allo scadere, i padroni di casa spingono in avanti sempre con più determinazione mentre i rossoblù provano a chiudersi e poi ripartire. Nonostante il predominio territoriale, l'Entella riesce a minacciare la porta avversaria soltanto con due giocate individuali di Clemenza: prima da calcio di punizione e poi con un sinistro a giro da fuori. Per gli uomini di Gennaro Volpe arriva così nel derby la prima sconfitta stagionale dopo due pareggi mentre la formazione di Enrico Barilari conquista tre punti preziosi dopo i due ko rimediati alle prime giornate e scavalca in classifica anche gli stessi rivali biancocelesti. Ecco qui i top e flop della sfida: 

TOP:

Luca Clemenza (Virtus Entella): il migliore dei biancocelesti. Entra dalla panchina e in circa venti minuti mette continuamente in apprensione la retroguardia avversaria. Si incarica della battuta di tutti i calci piazzati e dai suoi piedi nascono diverse situazioni interessanti per far gol. Sfiora poi la rete da punizione e con un sinistro a giro velenoso da fuori. NOTA LIETA

Maiko Candiano (Sestri Levante): prestazione di grande qualità da parte del classe 1992 rossoblù. Partecipa costantemente alla manovra offensiva della sua squadra e gestisce in modo ottimale ogni pallone che gli giunge tra i piedi. Realizza l'assist del gol-vittoria di Pane e va vicino anche alla via della rete impegnando col destro dall'interno dell'area di rigore De Lucia. INCISIVO

FLOP:

Luca Parodi (Virtus Entella): non una gran partita la sua. Accompagna l'azione con poca qualità e in fase difensiva commette qualche sbavatura di troppo, come nell'occasione del gol realizzato dal Sestri Levante quando si fa anticipare da Pane nell'area piccola. Un errore importante che costa la sconfitta alla formazione allenata da Volpe. DISATTENTO

Nessuno (Sestri Levante): vittoria di squadra per l'Unione. Con i loro mezzi, gli uomini di Barilari riescono a incartare la gara ai più forti biancocelesti. Al primo vero affondo sbloccano il punteggio e da lì in avanti gestiscono i momenti difficoltà con grande umiltà concedendo le briciole agli avversari, pericolosi soltanto grazie a delle individualità. Tre punti preziosi ai fini della classifica ma dal valore doppio dato che si tratta di un derby. CINICI E SOLIDI