Top & Flop di Virtus Entella-Vis Pesaro

19.10.2021 23:25 di Simone Cataldo   vedi letture
Top & Flop di Virtus Entella-Vis Pesaro
TMW/TuttoC.com

Termina 0-0 la sfida del “Comunale di Chiavari” tra Virtus Entella e Vis Pesaro, con un punto che fa sorridere gli ospiti che hanno amministrato la gara tenendo botta agli assedi liguri. Dopo un bellissimo primo tempo, nella ripresa si sono contate poche occasioni ed acuti.

Prima frazione condizionata da diversi errori in fase da disimpegno e di costruzione da parte di entrambe le formazioni. Dopo un inizio ad appannaggio ospite è salita in cattedra la Virtus Entella che in più occasioni ha sfiorato il vantaggio. Al 6’ primo acuto del match in favore della Vis Pesaro, che sugli sviluppi di un calcio piazzato scodellato sul secondo palo va vicinissimo al gol con Cusumano che di testa a botta sicura conclude di poco fuori. Al 12’ potrebbe essere fatale il retropassaggio di Di Sabatino per gli ospiti, per fortuna Bruno che è in traiettoria non intercetta e a fare buona guardia c’è Faroni. Al 18’ doppia chance ligure, con Karic che prima raccoglie un pallone ribattuto dall’interno dell’area e calcia trovando la risposta monumentale di Faroni, poi con parte dello specchio della porta sguarnita Silvestre si trova il pallone sui piedi e spa incredibilmente sopra la traversa. Minuto 21’, angolo Vis Pesaro scodellato fuori area dove Rubin si coordina e inventa una traiettoria al volo che termina alta di pochissimo. Al 24’ è poco incisivo Lescano con una conclusione da fuori, poi al 26’ Macca dalla stessa mattonella di prima con l’interno richiama all’intervento in tuffo Faroni che si rifugia in angolo. Sul calcio d’angolo che segue Silvestre servito sul secondo palo va a botta certa di testa ma ancora una volta si divora il gol ad un metro dalla porta. Alla mezz’ora altro intervento monumentale del portiere ospite, Faroni, con Capello che riceve in area spalle alla porta, controlla si gira e calcia a botta sicura salvo vedere la manona del 22 marchigiano dirgli di no. Al 35’ Karic ci prova da fuori area ma la conclusione termina al lato, poi nell’unico minuto di recupero Schenetti su calcio di punizione dal limite colpisce la traversa!

Nel secondo tempo non mancano gli errori e le sbavature già viste nella prima frazione, ma, si annoverano molte meno occasioni con pochissime reali chance da ambe le parti. L’Entella assedia e tiene il pallino del gioco, la Vis Pesaro attende e riparte per tentare il colpaccio senza riuscirci, ma riuscendo comunque a portare un buon punto a casa. Al 47’ Lescano ci prova dall’interno dell’area sugli sviluppi di calcio piazzato, va con l’interno e il tiro viene deviato a pochi metri dalla porta difesa da Faroni. Al 57’ Schenetti palla al piede riesce a sfondare la linea difensiva ospite e a tu per tu con Faroni calcia colpendo Gavazzi al ventre, con l’ex Foggia che dopo essersi immolato sulla traiettoria rimane a terra claudicante. De Respinis di testa prima e Marcandella con una girata poi tentano di trovare il gol che sarebbe valso un importantissimo successo, ma senza tanta fortuna. Nei minuti di recupero prima Merkaj dopo una discreta giocata calcia dal limite e vede la traiettoria deviata, poi negli ultimi istanti Silvestre crossa sul secondo palo per Karic che a botta sicura causa la presenza di un avversario smorza il tiro: palla tra le mani di Faroni e triplice fischio.

TOP

Schenetti (Virtus Entella): il fantasista con la 10 alle spalle è il più attivo tra le fila dei liguri, con tante giocate e molta inventiva negli ultimi trenta metri. Nel primo tempo dopo aver trovato più volte sui calcia piazzati Silvestre all’altezza del secondo palo, nel recupero centra la traversa con una punizione dal limite. Nel secondo tempo solo il ventre di Gavazzi gli nega il gol. SFORTUNATO

Faroni (Vis Pesaro): nonostante sia quasi non pervenuto nel secondo tempo, è lui che nel primo tempo salva la pelle ai suoi. E soprattutto dalle sue mani che passa il quinto risultato utile dei marchigiani, con il 22 che dice di noi in almeno tre occasioni nei primi 45’. SUPERMAN

FLOP

Coppolaro (Virtus Entella): gioca ad intermittenza e non offre grandi certezze in fase arretrata, soprattutto nel primo tempo quando è uno degli effettivi tra i liguri che più sbagliano, fornendo dunque interessanti trame agli avversari. Nel secondo tempo le offensive della Vis vengono effettuate dalle sue parti, con gli ospiti che capiscono la giornata no e l’anello debole dei padroni di casa. SUPERFICIALE

Di Sabatino (Vis Pesaro): non eccelle al centro della difesa e spesso rischia, con un paio di errori sia nel primo tempo che nella ripresa e che hanno favorito gli attacchi della Virtus Entella. Per sua fortuna gli avversari non ne approfittano. DISTRATTO