Palermo, Santana: "Volevo incidere di più in campo, non solo fuori"

05.03.2021 12:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
Palermo, Santana: "Volevo incidere di più in campo, non solo fuori"
TMW/TuttoC.com
© foto di TuttoPalermo.net

Unico giocatore del Palermo ad aver segnato in tutte le categorie, dalla Serie A alla D, Mario Alberto Santana ha deciso il derby con il Catania e rilanciato i rosanero dopo il periodo di crisi che aveva portato all'esonero di mister Boscaglia. L'argentino ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport: "Il gol è stata una rivelazione, uno sfogo intimo anche per me, per dire a me stesso che ci sono ancora, nonostante tutto. Me lo porterò dentro finché vivo, non solo per la bellezza della rete e per il fatto che fosse un derby, ma anche per tutto quello che ho vissuto". Santana torna anche sul rapporto con l'ex allenatore: "Mi sarei aspettato di incidere di più in campo, non solo fuori, perché mi sentivo vivo e lo dimostravo in ogni allenamento. Però ogni allenatore ha le sue idee e bisogna accettarle. L'esonero di Boscaglia è dipeso dai risultati, a pagare è stato lui ma la colpa più grande è la nostra perché siamo noi a scendere in campo". Una battuta anche sul futuro dei siciliani: "Se giochiamo come contro il Catania, possiamo piazzarci dove speriamo di arrivare e una volta lì ce la possiamo giocare. Tra un mese e mezzo, quando finirà il campionato, saremo una squadra diversa. O migliore o peggiore, ma se questo derby ci ha lasciato qualcosa, allora sarà davvero dura per chiunque affrontarci".