Pres. Viterbese: "Montatura vergognosa, quereleremo La Cava"

24.05.2019 16:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Piero Camilli
© foto di Federico Gaetano
Piero Camilli

'Quello che è accaduto ci allontana definitivamente da questo mondo, da questo calcio. E' stata una montatura vergognosa e squallida, e noi dobbiamo passare per quelli che non siamo? E' stato dato credito a un fallito come La Cava, che cercava il suo momento di gloria e ha recitato il ruolo della vittima. Noi non ci stiamo e, da privati cittadini, quereliamo per calunnia questo signore e chi ha dato per buona la sua versione. Ora, basta davvero? Ma è ancora sport, questo?''. Così il patron della Viterbese Piero Camilli ha commentato ai colleghi de lamiacittanews.it i fatti avvenuti di mercoledì, che hanno portato alla squalifica per 5 anni del figlio Luciano, reo di aver aggredito con un pugno il presidente dell'Arezzo Giorgio La Cava.