Terremoto dal TFN, Palermo in Serie C. Ma si attende il ricorso rosanero

14.05.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Terremoto dal TFN, Palermo in Serie C. Ma si attende il ricorso rosanero

La Serie C "rischia" di avere una partecipante che non si vedeva da un bel po' di tempo in terza serie: il Palermo. Il club rosanero, recentemente tra l'altro acquisito dalla Arkus Network, nuova proprietà che si è presentata proprio pochi giorni fa, è stato infatti traslato dal terzo all'ultimo posto della graduatoria della Serie B per irregolarità amministrative. 

Conseguentemente la Lega B ha deciso di non fare disputare i playout tra Salernitana e Venezia, con i siciliani quarti retrocessi insieme a Padova, Carpi e Foggia. Tuonano in questo senso anche i rossoneri che, stante la posizione in graduatoria, avrebbe potuto disputare lo spareggio salvezza con la Salernitana. Ma ciò come detto non avverrà. 

O meglio non dovrebbe avvenire. Questa situazione è tutta una grande incognita al momento, perché il Palermo entro domani presenterà ricorso e lo stesso sta facendo il Foggia per riavere indietro un punto di penalizzazione. Se entrambe dovessero vedersi riconoscere le proprie istanze, allora tutto andrebbe nuovamente riscritto. 

Certo, vedere una piazza come Palermo - ma anche il Foggia non è da meno - nuovamente in Serie C sarebbe sorprendente. Il club di Viale del Fante manca dalla terza serie da ben diciotto anni, da quando nel 2001 vinse in Girone B della vecchia C1. Un torneo che vedeva, tra le altre, la partecipazione di Catania, Avellino, Vis Pesaro, Fermana e Viterbese. E che di lì ad un anno venne rilevato da Maurizio Zamparini.

In un ipotetico prossimo torneo di Serie C il Palermo andrebbe quasi certamente a finire nel Girone C. E potrebbe ritrovarsi in compagnia, al netto di eventuali passaggi di categoria ai playoff di alcune delle citate, di Catania, Viterbese, Reggina, Catanzaro, Trapani, Avellino, Bari, Potenza, Casertana, Cavese e chi più ne ha più ne metta. Insomma sarebbe un torneo - ma già anche senza il Palermo lo sarà - di lusso, con piazze da fare invidia alla B e non solo. Ma, ripetiamo, meglio andarci con i piedi di piombo. Le sentenze, come abbiamo ben imparato in questi mesi, spesso controvertono ogni pronostisco.