IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - ASTORINA E IL CATANIA: UNA QUESTIONE DI FEDE

22.03.2020 00:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - ASTORINA E IL CATANIA: UNA QUESTIONE DI FEDE

Da mercoledì il Catania ha un nuovo CdA. Uscito di scena il patron Nino Pulvirenti, insieme all'avvocato Giuseppe Gitto, è stata ratificata la nomina come presidente di Gianluca Astorina, subentrato al dimissionario Davide Franco. La composizione dell'organo collegiale si è ridotta a tre unità, con la carica di vicepresidente che è stata affidata all'avvocato Ignazio Scuderi, cognato del commercialista etneo e la conferma dell'amministratore delegato Giuseppe Di Natale. La nuova triade, già operativa, avrà il delicato compito di gestire la società in uno dei periodi più critici della propria storia, cercando di salvarla dallo spettro del fallimento. La massa debitoria resta ingente e all'orizzonte non sembrano esserci imprenditori a rilevare il club, a maggior ragione con i chiari di luna di questo periodo storico.

Una questione di fede per Astorina, tifoso ed ex giocatore rossazzurro: “Da ex calciatore e da tifoso di questo club prestigioso, vivo con grande onore e senso di responsabilità la mia carica. Il Catania è passione, fede e storia. E la storia continuerà. Interpreto così un sentimento che mi accomuna ai due professionisti al mio fianco nel Consiglio di Amministrazione, l’avvocato Ignazio Scuderi e l’ingegnere Giuseppe Di Natale: il nostro team è pienamente concentrato sulle priorità operative che abbiamo individuato. Esprimendo il pensiero dell’intero organo amministrativo, ringrazio chi ci ha rivolto un saluto ed un augurio di buon lavoro. In particolare, è preziosa la nota di sostegno ed incoraggiamento che abbiamo ricevuto dal presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico Francesco Ghirelli: il Catania apprezza e sottolinea questo bel gesto”.

Nel suo messaggio di incoraggiamento il presidente della Lega Pro ha parlato di forte sintonia garantendo il massimo appoggio: "Voi del Catania siete stati e siete una pagina meravigliosa della nostra Serie C, con voi viviamo la passione, l'amore stupendo del popolo catanese fatto di slanci, desideri, colori, canti, bandiere, profumi. Vorrei rivedere lo stadio “Massimino” brulicante di maglie e bandiere e gioioso, spensierato, scanzonato. Tutto questo passa dalla dura realtà di oggi, da questo maledetto virus che si aggira per l'Italia. Tutto questo passa dalla possibilità che tu e i tuoi (in questi giorni ho conosciuto per telefono, email, Giuseppe ed è scattata a pelle una forte sintonia, come se ci conoscessimo da sempre) ce la facciate. Sappi che io ci sono, con la stessa passione e professionalità c'è tutta la struttura della Lega. Io sono un uomo senza formalità, disponi di me, buon lavoro ed un abbraccio... virtuale. Francesco”.