La Vecchia Signora continuerà a ballare da sola. Di altre Under23 neanche l'ombra. Intanto la Pistoiese è la prima società avente diritto alla riammissione in C

20.05.2022 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    vedi letture
La Vecchia Signora continuerà a ballare da sola. Di altre Under23 neanche l'ombra. Intanto la Pistoiese è la prima società avente diritto alla riammissione in C

In attesa che il campo determini l’ultima promossa in Serie B e l’ultima retrocessa in Serie C, la FIGC ha mosso i primi passi verso la nuova stagione. Nel Consiglio Federale di mercoledì, infatti, sono state dettate le linee guida qualora fosse necessario il completamento dell’organico per il 2022/2023 attraverso la riammissione di una delle formazioni retrocesse nel campionato che volge al termine. Si tratta, in rigoroso ordine alfabetico da Fermana, Giana Erminio, Grosseto, Legnago Salus, Paganese, Pistoiese e Seregno. Stando, invece, alle indicazioni arrivate da Roma la prima fra queste società a poter sperare in una nuova avventura in terza serie è la Pistoiese, seguita da Fermana e tutte le altre.

Tutto risolto? No perché non esistono solo le riammissioni. Come di consueto ci sono anche i ripescaggi, strumento utilizzato per colmare quelle lacune d'organico figlie delle mancate iscrizioni dei club promossi dalla LND. A tal proposito il Consiglio Federale ha sancito che per i ripescaggi le prime ad avere diritto ad iscriversi alla Serie C 2022/2023 sono le seconde squadre dei club di Serie A. E qui, come si dice dalle mie parti, “casca l’asino”.

Questo perché ad oggi non c’è nessun’altra società di Serie A, al netto della Juventus, interessata a tale progetto. Dal 2018, anno in cui prese il via, ad oggi, solo i bianconeri hanno creduto in questa via per la valorizzazione dei talenti. E tutto questo nonostante la FIFA, con la modifica alle regole sui prestiti abbia, di fatto, spianato le strada alle formazioni B.

Dunque perché continuare a battere questo percorso? Sia il presidente federale Gabriele Gravina che il numero uno della Serie C Francesco Ghirelli sarebbe bene riflettessero attentamente sul futuro che attendere la terza serie. A meno che le proposte siano davvero arrivate e, a mio avviso, visto quanto entrambi tengono a quest’idea, sarebbero dovute essere promosse immediatamente e alla grande. Ma non è avvenuto. E forse non avveniva. Mai.