INTERVISTA TC - Ag. Grandolfo: "A breve incontro con la Vis per il futuro"

31.12.2019 19:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
Fonte: Patrick Iannarelli
© foto di Andrea Rosito
INTERVISTA TC - Ag. Grandolfo: "A breve incontro con la Vis per il futuro"

Alessandro Orlandi, agente a capo della Studio Assist & Partners, ai microfoni di TuttoC.com ha analizzato la stagione in corso e il mercato che verrà.

Che sessione si aspetta?
"Come in ogni edizione invernale, ci saranno i classici piccoli ritocchi di riparazione ma anche qualche grande colpo. In particolare, prevedo movimenti legati ai giovani in prestito da club di A e B, soprattutto quelli alla prima esperienza con i 'grandi' che hanno faticato ad ambientarsi e trovare continuità. Il mercato di C non dispone di grandi risorse economiche, quindi ogni trasferimento sarà ben ponderato dalle varie società.

I cambiamenti regolamentari dell’estate avranno ripercussioni?
“Le principali ripercussioni e difficoltà ci sono state nel mercato estivo. A mio parere, le regole introdotte qualche mese fa non rappresentano più una novità. Di certo, non agevolano il lavoro di club e addetti ai lavori, che in fase di trasferimento oltre a valutare le qualità tecniche degli atleti devono considerare parametri numerici e paletti imposti dalle nuove regolamentazioni”.

Le capoliste dei tre gironi sono delineate: cosa comporta questo?
“Monza, Vicenza e Reggina non sorprendono nessuno; hanno lavorato in maniera decisa ed oculata durante l'estate, per trovarsi dove sono ora. Sono tre rose che non faticherebbero già per come sono oggi ad affrontare il campionato di Serie B”.

Le squadre in coda, invece, cercano rinforzi...
“Viene chiamato 'mercato di riparazione' non per caso. I club che urgentemente cercano la salvezza, come quelli che mirano a insidiare le prime in classifica, sono le più attive. Come dicevo prima, prevedo un buon numero di trasferimenti, obbligatoriamente mirati e per molte, col minimo dispendio economico.

Cosa può dirci in merito ai vostri assistiti?
“Nella sessione di gennaio ci concentreremo su due o tre rinnovi pianificati di giocatori che nella prima fase di campionato hanno fatto bene e convinto i rispettivi club a prolungargli la fiducia. Per quanto riguarda il ruolo più richiesto in ogni sessione di mercato, la prima punta, Francesco Grandolfo della Vis Pesaro sta suscitando l'interesse di vari club dei tre gironi e nei prossimi giorni parleremo insieme alla società, per capire concretamente come muoversi. Stesso discorso vale per il portiere Ionut Pop, che dopo le due stagioni ad Alessandria ha firmato in estate un triennale in Serie A rumena all'Hermannstadt ma che non disdegnerebbe l'idea di ritornare in Italia. È un portiere di grande valore, che nelle passate annate è stato fortemente penalizzato dalle regole sui minutaggi legate agli under, valide solamene per i giovani italiani. Potrebbe rappresentare un affare per molte società”.