INTERVISTA TC - Ag. Squillace: "Fuori luogo le parole del dg Pavone"

26.11.2019 20:30 di Luca Esposito Twitter:    Vedi letture
Tommaso Squillace
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Tommaso Squillace

Tiene banco a Cava dei Tirreni il "caso" Tommaso Squillace, l'ex difensore del Catanzaro che sembrava destinato a firmare con i metelliani, ma che è tuttora svincolato nonostante le pregresse e positive esperienze con le maglie di Catanzaro e Sicula Leonzio. Di recente il dirigente Giuseppe Pavone, nel corso della trasmissione web "Filo diretto con i tifosi", aveva affermato che "Squillace ha chiesto di allenarsi, e noi abbiamo accontentato lui e qualche calciatore che ha giocato con lui. Poi saranno il mister e lo staff a valutare in futuro…",  tesi smentita però dal suo entourage. La redazione di TuttoC, infatti, ha contattato il procuratore Giovanni Delle Vedove per un ulteriore aggiornamento: "Rispetto molto il presidente Massimiliano Santoriello, una persona che tiene molto alla Cavese e che ci ha messo sempre la faccia. Non ho nulla contro nessuno, dico soltanto che l'accordo era stato trovato ma nel giorno della firma ci hanno comunicato che bisognava prima sfoltire la rosa. Non è assolutamente vero che avevamo chiesto di allenarci, cosi come afferma il dg Pavone, era stato il direttore sportivo Aiello, in concerto con il tecnico Sasà Campilongo, a manifestare un certo interesse per il mio assistito. Stiamo parlando di un profilo importante (35 presenze a stagione ndr), calciatore che ha vinto in piazze come Messina e Catanzaro. Il mio intervento non ha finalità polemiche, ma è necessario per fare chiarezza: la Cavese lo voleva, poi ci può stare che un'operazione non vada a buon fine. L'importante è essere sempre onesti e raccontare i fatti cosi come sono andati".