INTERVISTA TC - Argurio: "Bari-Ternana, sfida non ancora decisiva"

14.11.2020 12:00 di Antonino Sergi   Vedi letture
INTERVISTA TC - Argurio: "Bari-Ternana, sfida non ancora decisiva"
TMW/TuttoC.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Esperienze in piazze importanti come Messina e Catania, la parantesi all'estero all'Hajduk Spalato e una grande conoscenza della terza serie. Ai microfoni di TuttoC.com, è intervenuto il direttore sportivo Christian Argurio per fare un punto sui campionati anche in vista di una sfida di cartello come Bari-Ternana.

Direttore a che campionati sta assitendo viziati dal fattore Covid?
"Sono dei campionati anomali, tante partite da recuperare e il virus. Non è un campionato come tutti gli altri dal punto di vista di diversi fattori, si rischia di non giocare per tre partite di seguito come Palermo e Vibonese. E' normale che però il campo dice sempre la sua, non è condizionato il risultato finale. Ci sono delle situazioni particolari e vale per tutti i gironi".

Il presidente della Casertana ha ribadito il pensiero di fermare la C, lei cosa pensa?
"Tutti possono avere ragione e tutti torto, chi è direttamente coinvolto può pensarla diversamente. Sicuramente è un campionato strano, credo che sia giusto come in tutta Europa continuare a giocare. Si deve fare di tutto per non fermarsi. Sarà un anno così ma è un anno strano per tutti e non solo per il calcio, ricordiamo quanta gente lavora in questo panorama che non sono soltanto i calciatori. Fin quando si può si deve provare ad andare avanti". 

Nonostante il momento, tante squadre in C hanno costruito rose importanti.
"Ci sono squadre che hanno un grande potenziale basti guardare Bari, Ternana, Alessandria, Padova e Perugia più altre squadre che possono fare molto bene. Si sono visti già grandi gesti tecnici e diversi giovani interessanti, anche se a piccoli passi si sta andando avanti nonostante tutte le fatiche".

Bari-Ternana potrebbe già essere una sfida decisiva?
"Ancora è troppo presto. Sicuramente dal punto di vista psicologico può pesare nel breve periodo ma è ancora troppo presto per poter essere decisiva. In caso di pareggio non cambierebbe molto. Mi auguro e sono convinto che sarà una bella partita tra due squadre che non meritano di giocare in questa categoria, per storia e blasone".

Invece nel Girone B, il Perugia ha spazzato via il Padova. Può essere un duello a due fino alla fine?
"E' stata una bella gara, si daranno battaglia per tutto il campionato ma attenzione anche alla Triestina".

Finiamo con il Girone A dove sta faticando l'Alessandria.
"Nel Girone A è tutto possibile, mi fa piacere che le squadre piccole stiano facendo bene. L'Alessandria è la squadra più strutturata e può recuperare dei punti importanti, sulla carta potrebbe fare bene ma è un campionato estremamente combattuto".