INTERVISTA TC - Bertarelli: "Ingiusto retrocedere squadre a tavolino"

21.06.2020 07:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Bertarelli: "Ingiusto retrocedere squadre a tavolino"

L'ex allenatore della Giana Erminio, Raul Bertarelli, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per anticipare i temi del playout che vedrà la sua ex squadra impegnata contro l'Olbia nello spareggio salvezza: "Credo che se la stagione fosse andata avanti regolarmente la Giana si sarebbe salvata agevolmente. Il mercato di gennaio è stato importante e la squadra si stava esprimendo bene con una media punti che nel girone di ritorno era da primi posti. Nel playout con l'Olbia sarà decisiva la gara d'andata. I sardi sono inferiori tecnicamente ma la Giana è sempre uscita sconfitta dal Nespoli, ricordo solo un pareggio strappato in quello stadio ma era contro l'Arzachena".

Come valuti la proposta di giocare playoff e playout su base volontaria?
"Premesso che una decisione andava presa e non si è trattato di una scelta semplice, personalmente avrei fatto l'esatto contrario: ripresa del campionato stabilendo però a priori che non si sarebbero poi fatti playoff e playout. In B le prime dei 3 gironi e la migliore seconda, retrocessione diretta per le ultime 3 di ciascun girone. Così tutti i verdetti li avrebbe dati comunque il campo".

In settimana sono stati respinti i ricorsi delle tre squadre ultime in classifica
"Questa è una conseguenza di quanto detto precedentemente circa le modalità per terminare la stagione. Trovo ingiusta la retrocessione diretta a tavolino in modo oltretutto retroattivo. In generale però credo che anche la giustizia sportiva debba eliminare i troppi gradi di giudizio o quantomeno rendere più celeri i verdetti, altrimenti si rischia di essere stati fermi 3 mesi per il Covid e qualche altro mese per i ricorsi".