INTERVISTA TC - Carrarese, Biasci: "Ci divertiremo, con consapevolezza"

16.05.2019 14:40 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Gianni Barbieri
INTERVISTA TC - Carrarese, Biasci: "Ci divertiremo, con consapevolezza"

Tra gli eroi di Vercelli, di quelli che hanno consentito alla Carrarese di accedere alla Fase Nazionale dei playoff, c'è sicuramente Tommaso Biasci: il suo gol, che è valso l'1-2 in favore degli apuani, ha permesso alla truppa di Baldini di ribaltare in extremis una gara che sembrava segnata, ma che invece ha permesso di scrivere una storia diversa.
Ai microfoni di TuttoC.com, è proprio l'attaccante a parlare. 

Un gol che è valso il passaggio del turno, quello che hai segnato. A mente fredda, quali sono le emozioni della serata vercellese?
"Il merito del successo sulla Pro Vercelli è stato di tutti, non solo mio perché chiunque poteva segnare, certo è che è stata un'emozione forte quella di aver regalato una gioia così grande a tutti: abbiamo migliorato lo score dello scorso anno, e abbiamo superato lo scoglio più difficile, quello di vincere in trasferta. Con un solo risultato a favore era tosta. Ma non possiamo rilassarci troppo, tra tre giorni si gioca".

Avversario di turno il Pisa: che gara sarà?
"Su due gare, su 90' da giocare, verranno fuori i veri valori, e sicuramente chi merita passerà il turno: giocare su doppio confronto è sicuramente meglio, nella gara secca sono gli episodi a fare la differenza. Il Pisa lo conosciamo e il Pisa conosce noi, sarà una partita un po' meno sorpresa di come sarebbe potuta essere con altre, ma i playoff sono comunque confronti a sè: difficile fare pronostici".

La sensazione è che voi più che mai siate padroni del destino: sapete spaccare il mondo, ma sapete anche farvi male.
"Noi entriamo sempre in campo per vincere, abbiamo un modulo tattico molto spregiudicato e offensivo, e cerchiamo sempre di imporre il nostro gioco, ma è ovvio che in casa ci viene meglio anche perché conosciamo il campo. In trasferta, alle volte, questo aspetto può essere venuto meno, magari dando sensazioni che non corrispondono alla realtà, ma noi diamo sempre il massimo".

Preferivate incontrare un avversario diverso dal Pisa?
"A livello di emozioni, giocare con una squadra di altri gironi, era una cosa nuova, ma alla fine conta poco l'avversario, per vincere dobbiamo battere chiunque".

Dove può arrivare questa Carrarese?
"Adesso ci dobbiamo solo divertire, consapevoli della nostra forza e della nostra spregiudicatezza".