INTERVISTA TC - Coser: "Gironi Serie C economicamente squilibrati"

22.09.2019 10:35 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Michele Maraviglia/UC AlbinoLeffe
INTERVISTA TC - Coser: "Gironi Serie C economicamente squilibrati"

Achille Coser, portiere classe '82, è uno degli svincolati di lusso in Serie C. Oltre 60 presenze in due anni e mezzo con l'Albinoleffe, oltre a una lunga carriera fatta anche di un debutto in Serie A e di un'ottantina di presenze in Serie B. TuttoC.com lo ha intervistato in esclusiva.

Ti aspettavi di essere svincolato?
"Per esigenze personali devo restare vicino casa. Quindi, finita l'avventura con l'Albinoleffe, l'unica richiesta è arrivata da un club di Serie D. Il nome non lo faccio per rispetto di chi attualmente sta giocando lì, basta sapere che ho preferito aspettare. E a quel punto mi sono iscritto al ritiro dell'Assocalciatori a Coverciano dedicato agli svincolati".

Come vivi questo momento?
"Con serenità. Quando superi i 35, vivi di successi. L'anno scorso ho vinto solo due partite, pareggiandone però 13 su 24. In nove occasioni sono rimasto imbattuto, sbagliando solo il match col Sudtirol in casa. Lì ho capito che non basta impegnarsi per raggiungere la vittoria...".

Secondo te come mai non riesci a trovar squadra?
"Vedo in giro portieri al mio stesso livello. Penso che almeno il secondo lo farei ovunque, forse anche in cadetteria. Ma tra minutaggi, prestiti, valorizzazioni e mio figlio, non è facile trovare il club giusto. E a 37 anni ci può anche stare".

Cosa pensi di questa Serie C?
"Penso che siano tre gironi economicamente squilibrati. Il B e il C hanno più risorse per creare squadre di qualità".

Vedi già delle favorite per la salita in B?
Monza a parte visto il girone, vedo Triestina, Padova, Catania, Catanzaro, Reggiana che se la giocano fino in fondo. Le altre saranno ottime sorprese".