INTERVISTA TC - D'Alena: "Imolese? Anno logorante. Fontana mai sceso a compromessi"

18.07.2022 15:00 di Raffaella Bon   vedi letture
Antonio D'Alena
TMW/TuttoC.com
Antonio D'Alena
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Dopo tre stagioni nelle file dell'Imolese, con più di 60 presenze condite anche da 1 rete, il mediano Antonio D'Alena è andato in scadenza di contratto e si è ritrovato svincolato. Il classe 1998 è quindi intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per parlare di quanto occorso nelle file dei romagnoli e del suo futuro: "Sinceramente è stata una situazione particolare per tanti di noi, ci siamo giocati un playout tutti in scadenza, per meriti è andato a buon fine e ci siamo salvati. Abbiamo messo orgoglio da parte e abbiamo portato a casa l’obiettivo finale. Il futuro? E' ancora incerto, ho delle situazioni aperte speriamo di firmare in un ambiente dove si fa calcio con serietà e programmazione".

Che anno è stato?
"È stato un anno pesante, logorante per diversi problemi, la ciliegina è stata la salvezza finale con un gruppo di persone che si è voluto davvero bene, affiancando mister Fontana sempre in ogni momento".

Nonostante il tecnico abbia salvato l'Imolese in queste ore si parla del suo esonero.
"Ho appena letto la notizia dell’esonero di mister Fontana. Quando parlo di diversi problemi intendevo anche questo. Mister Fontana e il direttore Martone hanno mandato avanti da soli un ambiente completamente negativo, ma si sa nel calcio non ti riconosce nulla nessuno".

​​​​​Come se lo spiega? 
"Perché lui è martello in tutto sia come modo di pensare che pratico. Lui non scende a compromessi. Con lui va avanti chi merita, dovrebbe essere dappertutto così. Non accetta vie di fuga. È una persona seria".

Come si è trovato con il mister a livello umano e professionale?
"Con il mister abbiamo un rapporto padre-figlio, mi ha dato tanta responsabilità e tantissima fiducia. Dopo un duro scontro a metà stagione ci siamo legati ancora di più. È un allenatore fin troppo preparato, le sue squadre hanno un'identità, in campo sai cosa fare sempre in ogni circostanza. Poi ripeto mister Fontana non accetta compromessi, piuttosto non allena ma se allena deve far trionfare un valore importante: la meritocrazia".