INTERVISTA TC - Danesi: "Livorno, tieniti stretto patron Spinelli"

12.07.2020 07:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Danesi: "Livorno, tieniti stretto patron Spinelli"

Per parlare della situazione attuale della Serie C e, in particolare, della retrocessione del Livorno, i microfoni di TuttoC.com hanno intervistato Andrea Danesi, ex allenatore di Carrarese, Massese e Grosseto e nelle giovanili dello stesso Livorno in stagione.

Livorno in C: cosa è successo?
"Questo va chiesto a chi ha seguito più da vicino la prima squadra, sinceramente non so cosa sia successo, ho visto anche diverse partite perse immeritatamente, forse l’annata storta sotto diversi punti di vista".

C'è tanta delusione da parte della società. Da dove ripartire? 
"La società è sicuramente dispiaciuta ed amareggiata, anche perché, nessuno lo dice, ma la famiglia Spinelli ha investito molto anche quest’anno, quindi credo che i primi ad essere delusi siano proprio i vertici societari. Io credo che il Livorno debba ripartire proprio da Spinelli".

A lungo lo stesso Spinelli ha provato a vendere la società.
"Sicuramente il Presidente ha manifestato più volte questa volontà, forse deluso da molti aspetti, però io spero che tutta la città di Livorno capisca che nn c’è la fila di persone pronte a buttare via soldi nel calcio. E soprattutto credo che debba ricordare e rendere merito a chi , come Spinelli, abbia fatto vivere alla città 20 anni tra A e B, ricordare solo quest’ultimo amaro epilogo trovo che non sia affatto giusto".

Ti aspettavi questo epilogo?
"No, ma credo che nessuno se lo aspettasse".

Ti aspetti possa arrivare una richiesta dal Livorno per allenarlo?
"Ho lavorato quest’anno per il Livorno, spero di essermi fatto conoscere ed eventualmente apprezzare. Però non trovo corretta questa domanda. C’è una società e c’è un allenatore che è mister Breda, il quale ha ancora un anno di contratto. Inoltre si sa che piazze come questa spesso ricercano nomi blasonati, ed il mio non lo è, ma è anche vero che i Presidenti se si sono affermati professionalmente con le loro aziende è perché nella loro vita si sono dimostrati coraggiosi e lungimiranti".

Che playoff disputerà la Carrarese?
"La Juve è una mina vagante, lo ha dimostrato col Padova, ha giovani ritmo è una discreta qualità. La Carrarese forse potrà avere meno brillantezza, ma ha dalla sua una rosa ampia con uomini di esperienza e di grande qualità. Inoltre gioca in casa ed il pubblico si farà sentire anche fuori dallo stadio prima durante e dopo. E poi non dimentichiamoci una cosa fondamentale, la Carrarese ha due risultati su tre".