INTERVISTA TC - Ds Pro Sesto: "Prima le conferme. Scapuzzi? Ai dettagli"

28.06.2020 15:00 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
© foto di TC
INTERVISTA TC - Ds Pro Sesto: "Prima le conferme. Scapuzzi? Ai dettagli"

Raggiunto dai microfoni di TuttoC.com a margine della conferenza stampa di presentazione di iCom Sport Group, rappresentata dal CEO Amedeo Mangili, quale nuovo socio della Pro Sesto, il ds biancoceleste Jacopo Colombo ci ha parlato degli obiettivi di mercato del club neopromosso in Serie C: "Stiamo valutando la componente delle riconferme, stiamo parlando con un ragazzo molto importante per noi. Il nostro obiettivo è dare un assetto chiaro attraverso le riconferme, poi lavoreremo su giovani interessanti delle squadre di Serie A e giocatori importanti di categoria, di modo che si crei una amalgama tra le due componenti, giovani ed esperti e di modo che sia tutto ben definito e delineato per le necessità dell'allenatore".

Parlava di una riconferma importante: la prima sarà quella di capitan Scapuzzi, nome al centro di numerose voci di mercato?
"Con Luca ci siamo già trovati, è una pedina fondamentale per noi. Credo che non ci saranno problemi, ovviamente ha richieste di mercato come è giusto che sia, visto che è un giocatore importante. Ma conoscendolo credo che prevarrà l'idea di continuità e la voglia di essere importante per questo progetto. Credo che a breve definiremo gli ultimi dettagli".

Parlava anche di arrivi di giovani da club di A: potrà esserci un canale preferenziale con l'Inter, visti i rapporti già in atto con la Primavera che gioca la Youth League allo stadio 'Breda'?
"E' una domanda che mi hanno fatto in tanti (sorride, ndr). Noi abbiamo buonissimi rapporti con tutti, con Monza, Milan, Inter, Empoli, Juventus... Ovvio che l'Inter è una realtà che già gioca qui con la Primavera e conosce bene Sesto. Come aiuta Renate o Como o altre società professionistiche, non vedo perché non dovrebbe aiutare la Pro Sesto con cui ha anche un rapporto di campo. Sicuramente ci sarà qualche giocatore dell'Inter che verrà qui, ma come verranno da Milan, Empoli, Torino... E' un rapporto di lunga data ed amichevole, come ce ne sono altri".

L'obiettivo dichiarato per questa stagione?
"Noi lavoriamo su un progetto a lungo termine ed è quello di rimanere il più a lungo possibile in Serie C. Ovvio che questo è il primo anno e quindi l'obiettivo sarà una salvezza più o meno tranquilla. Speriamo, altrimenti - chiude ridendo con una battuta il ds biancoceleste - mi licenziano"