INTERVISTA TC Fano, Fautario: "Centrato una salvezza incredibile"

 di Raffaella Bon  articolo letto 548 volte
Simone Fautario
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Simone Fautario

Simone Fautario, terzino che ha appena conquistato la salvezza con la maglia del Fano, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com, per commentare la stagione appena conclusasi e dire la sua su playoff e playout.

Come è andata questa stagione?
"A livello di squadra è stata positiva, abbiamo centrato una salvezza incredibile, facendo una rincorsa mostruosa,nel girone di ritorno che è sempre piu difficile. Con i punti conquistati nella seconda parte del campionato saremmo arrivati 4/5 in classica e questo la dice lunga sulla squadra che siamo diventati".

A livello personale invece?
"Sono contento perché ho ottenuto l'obiettivo per il quale io e miei compagni eravamo stati chiamati cioè salvarci. Ho avuto un calo fisico fisiologico poco prima della fine del campionato per poi finire in crescendo, ma era preventivabile se penso che sono arrivato a novembre senza aver mai giocato a Modena".

Ti aspettavi un Padova vittorioso?
"Ho capito che il Padova avrebbe vinto il campionato quando ha pareggiato da noi a tempo scaduto e ne ho avuto la conferma quando ha attraversato un momento di crisi, in cui non riusciva più a vincere e le altre squadre dietro non vincevano. L'unica antagonista vera e propria poteva essere la Reggiana, ma era partita malissimo".

Come vedi Reggiana, Samb e Feralpisalò ai playoff?
"Credo che di queste tre quelle che ha qualcosa in più è proprio la Reggiana. Dal centrocampo in su può giocarsela con tutte e se dietro recuperano al 100% qualche effettivo hanno tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo. La Feralpi è stata discontinua ma ora sta bene. La Sambenedettese, secondo me, ha fatto più di quello che era nelle sue corde, c'è da dire che a gennaio si è rinforzata con giocatori di livello".

Cosa ti aspetti dal playout Vicenza-Santarcangelo?
"Vedo favorito il Vicenza: oltre ad avere in squadra giocatori più forti, la notizia che il presidente del Bassano potrebbe acquistare la società porta entusiasmo enorme a una squadra che a livello mentale era in crisi m anche ai tifosi".

Il Pisa, la tua ex squadra, ha pescato la Viterbese del presidente Camilli.
"Ho seguito abbastanza il Pisa e la sensazione era che vincendo qualche partita in casa in più alla fine se la sarebbe giocata fino all'ultimo con il Livorno, però con il cambio di allenatore la squadra sembra aver svoltato a livello di autostima. Poi so bene cosa voglia dire giocare partite di playoff all'Arena che se piena diventa una bolgia e gli avversari questa cosa la possono subire. Ai playoff conta molto arrivare carichi di entusiasmo, lucidi mentalmente e ci vuole anche una buona dosa di fortuna. Spero di cuore possano arrivare fino in fondo e conquistare l'obiettivo".