INTERVISTA TC - Fiumana (AIC): "Samb situazione sempre al limite"

06.04.2021 21:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Fiumana (AIC): "Samb situazione sempre al limite"
TMW/TuttoC.com
© foto di Giovanni Padovani

La Sambenedettese scende ancora in campo. Provando a terminare una stagione difficilissima fuori dal campo. TuttoC.com ha intervistato Andrea Fiumana, responsabile dell'Assocalciatori per il Centro Italia che da mesi segue da vicino i rossoblù. 

Domani la Samb giocherà ancora.
"I ragazzi hanno confermato la scelta di scendere in campo nonostante rimanga aperto lo stato di agitazione. Per i giocatori e l'AIC significa essere consapevoli che la situazione è sempre al limite e che la possibilità di sciopero è sempre dietro l'angolo. Gli sciacalli sono sempre pronti a minare la serenità di uno spogliatoio. Per fortuna i ragazzi hanno dimostrato maturità: non è facile arrivare a fine stagione con grandi dubbi e grandi problematiche economiche".

Qual è la prossima scadenza?
"La prossima settimana scadranno le messe in mora. Farle era un atto dovuto per bloccare eventuali contributi in Lega in modo da avere determinate garanzie nel pagamento degli stipendi. È chiaro che parliamo di un debito sportivo importante, rischiamo di arrivare a fine stagione con otto mensilità residue. Coprirle con la fideiussione e i crediti in Lega non è semplice. Ma avevamo il dovere di limitare i danni. Avevamo il piacere che il sistema calcio vigilasse in questa situazione per dare a chi quotidianamente fa sacrifici di arrivare a fine stagione con un briciolo di serenità. Settimana scorsa alcuni ragazzi sono stati sfrattati dagli alloggi, ringrazio pubblicamente chi ha dato loro una mano per rientrare in casa".

C'è il rischio che la Samb si ritiri?
"Come detto, lo stato di agitazione permane. E dipende anche dalle componenti esterne: finora il protocollo sanitario è sempre stato rispettato e le trasferte sono state garantite. La Procura Federale è vigile, noi pure. Se venisse meno la sicurezza sanitaria ci si fermerebbe subito".

I rossoblù possono ancora raggiungere la B tramite i playoff.
"La penalità potrebbe escludere dai playoff i rossoblù. Se riusciranno a rimanere in alto nonostante i punti che verranno tolti, allora i calciatori avranno la possibilità di disputare gli spareggi promozione. Fermo restando che le incognite restano tante: la società è assente e morosa, non dà segnali concreti di voler sanare la situazione".