INTERVISTA TC - Fontana: "Catanzaro, spero sia la volta buona"

14.05.2021 11:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Fontana: "Catanzaro, spero sia la volta buona"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Gaetano Fontana, ex tecnico di Casertana e Cosenza, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per commentare il finale di stagione di Serie C con playoff e playout che stanno ormai entrando nel vivo.

Che gare di playout si attende?
"Sia i playout che i playoff sono partite indecifrabili viste le tante variabili che possono entrare in gioco. In più vi è lo stato in cui “conviviamo” ormai da più di un anno e che comunque rappresenta un fattore nella gestione delle risorse tecnico-tattiche che emotive. Probabilmente il Legnago tra quelle che dovranno affrontare i playout è la squadra che non meritava di trovarsi in questa lotteria, ma purtroppo dovrà affrontarli contro un Ravenna ben allenata da Colucci. In generale come dicevo sono partite, tutte di non facile previsione".

Come vede invece l'Alessandria?
"L’Alessandra ha fatto un ottimo finale di campionato, è stato protagonista di una rimonta che ha dato un po’ di interesse in più, fino allo scontro diretto con il Como, al Girone A. È un gran peccato che comunque è da anni che loro a lasciare questa categoria, gli auguro possa avvenire attraverso i playoff".

Che stagione ha fatto il Catanzaro e cosa potrà fare ai playoff?
"Il Catanzaro ha fatto un’ottima stagione. Nella prima parte del campionato ha viaggiato un po’ a singhiozzo, come si suol dire, causa anche la presenza di qualche problema e la necessità di trovare un assesto stabile. Ma il girone di ritorno è stato veramente impressionante. Sono felice e spero che questa sia la volta buona. La squadra della mia terra la seguo sempre con molta attenzione e con un trasporto emotivo particolare, per tale motivo spero possa vincere i playoff. Ci saranno sicuramente squadre ben attrezzate e ben allenate ma se i giallorossi dovessero riuscire a mantenere lo standard di prestazioni emerso bella seconda parte del campionato, sarà dura poterlo battere". 

Si aspettava che il Padova non vincesse il campionato?
"Il Padova aveva la promozione in mano fino a poche giornate dalla fine del campionato ed ha buttato via una gran bella occasione. Sicuramente rimane una delle favorite ai playoff ma l’incognita rimane l’aspetto mentale. Bisogna capire se alcuni residui mentali ed emozionale lasciano spazio alle certezze oppure no. Vedremo".

Come commenta la retrocessioe del Cosenza?
"Purtroppo il Cosenza non è riuscito a mantenere stabilità nella serie cadetta. Ricostruire dopo una retrocessione non sarà semplice. Ovviamente bisognerà metabolizzare quanto prima questa cocente esperienza e ripartire. Comprendo che non sarà semplice".