INTERVISTA TC - Jeda: "Catania, battere il Foggia per cambiare le ambizioni"

13.11.2021 07:30 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Jeda: "Catania, battere il Foggia per cambiare le ambizioni"
TMW/TuttoC.com
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com

Secondo miglior marcatore straniero della storia della Serie B, il brasiliano Jeda ha percorso l'Italia in lungo e in largo nei suoi vent'anni di carriera. L'ex Siena ha parlato ai microfoni di TuttoC.com per analizzare la situazione di alcune delle squadre che lo hanno visto protagonista in campo. 

Ti aspettavi che il presidente decidesse di mollare?
"Sinceramente non mi aspettavo una decisione del genere, in tempi così rapidi, dopo tutti gli sforzi fatti per tornare nel professionismo. Ha colto un po' tutti di sorpresa anche perché i sacrifici fatti dal presidente per conquistare la Serie C sono stati tanti e importanti. Ora bisogna aspettare gli sviluppi e capire chi subentrerà. Sicuramente Erba resterà vigile e cercherà di lasciare la società in mani affidabili".

Nel prossimo turno la squadra se la vedrà col Sudtirol
"Purtroppo sarà una partita molto difficile, direi quasi proibitiva perché di fronte c'è la prima della classe. In questi casi la squadra sfavorita non ha nulla da perdere e può giocare senza troppe pressioni".

A Catania la situazione non è semplice
"Il Catania ha bisogno di una stabilità societaria che non ha più da tanto tempo. Mi auguro che possa risollevarsi al più presto e tornare grande perché la piazza è bella e importante. La squadra non sta facendo così male, anche se potrebbe fare di più. Domani col Foggia sarà un banco di prova importante, un vero e proprio bivio per cambiare le ambizioni in caso di vittoria. Altrimenti rischia di rimanere in quel limbo di classifica in cui non sei né carne né pesce".

Il weekend propone anche il derby Fiorenzuola-Piacenza
"Diciamo che si tratta di un derby tranquillo. Il Fiorenzuola è una neopromossa, vorrà dimostrare di poter stare in questa categoria ed è il Piacenza che ha più da perdere, anche perché il Fiorenzuola è una squadra pericolosa".

A Siena è cambiato l'allenatore
"Vedremo con il tempo se ne è valsa la pena di cambiare allenatore. Oltretutto il Siena ha una buonissima classifica in questo momento. La prossima partita rappresenta la classica trappola per i bianconeri, l'Olbia è una squadra giovane e pericolante e per questo i toscani dovranno stare molto attenti, anche se li vedo favoriti per la vittoria".