INTERVISTA TC - Maglione: "Macalli appassionato ed intellettualmente onesto"

03.01.2022 12:00 di Raffaella Bon   vedi letture
Francesco Maglione
TMW/TuttoC.com
Francesco Maglione
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com

Francesco Maglione, esperto avvocato in normative federali ed ex direttore generale tra le altre del Bologna, avvicinatosi al mondo del calcio nel lontano 1992, ai microfoni di TuttoC.com ha ricordato la figura di Mario Macalli: "Macalli ha dato una grande dignità rendendo protagonista la Serie C. Io mi sono avvicinato al calcio nell'era di Giancarlo Abete, il grande innovatore, e lui ne raccolse l'eredità. La C è stata pioniera nel calcio italiano con la sperimentazione di laboratorio dei 3 punti, con la formula dei playoff che ebbe tanto successo, senza dimenticare la valorizzazione degli under. Macalli, raccogliendone l'eredità, è stato il continuatore di questa opera di innovazione. Macalli si è contraddistinto per la grande passione per il calcio, è stato uomo di grande onestà intellettuale, aveva l'amore e l'orgoglio per quello che sembrava essere l'anello più debole del sistema e ne proteggeva la dignità. Ebbe anche una grande intuizione nel volere al suo fianco come direttore generale Francesco Ghirelli, proprio per rilanciare la Lega Pro. Furono anni di grande opportunità e rilancio. Forse solo l'ultimo anno, quando venne allontanato Ghirelli nel 2014 - fatto che portò al commissariamento della Lega stessa, - è stato quello dell'impasse. Ma tutto ciò non può cancellare quelli che sono stati anni di luminosa gestione della Serie C. La presidenza di Gravina ha ridato slancio alla Lega Pro e quella attuale di Ghirelli ha ridato lo smalto che si era appunto appannato nell'ultimo anno di gestione. Ghirelli è stato uomo di rilancio e pioniere di innovazioni".