INTERVISTA TC - Multineddu: "Rinunce alla C? Le riforme non ci sono state"

07.08.2020 21:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
INTERVISTA TC - Multineddu: "Rinunce alla C? Le riforme non ci sono state"

Il direttore sportivo Gianfranco Multineddu, intervistato da TuttoC.com, è intervenuto a TuttoC.com per un commento sulla categoria alla luce dei recenti avvenimenti riguardanti le iscrizioni: 

Si aspettava che Siena e Sicula Leonzio rinunciassero all'iscrizione?
"Forse sono le uniche due che mi davano più garanzia che sarebbero rimaste al loro posto ed invece mi sono sbagliato". 

Anche il Campodarsego, per altro annunciandolo con anticipo, non parteciperà alla Serie C.
"Non conosco la proprietà del Campodarsego ma credo che abbiano fatto più di quello che era nelle loro potenzialità, purtroppo la serie D così come è impostata può continuare a produrre illusioni. Mi aspettavo una vera riforma che non c’è stata e quindi una società come il Campodarsego che è arrivata a vincere un campionato ha capito che sarebbe stata dura organizzarsi in poco tempo e quindi hanno fatto un passo indietro, mi ricorda molto il mio Tempio nel 2006: vincemmo lo scudetto di categoria e non ci iscrivemmo". 

Che tipo di riforme si sarebbero potute adottare?
"Personalmente mi sarei auspicato una riforma con 60 squadre professionistiche divise tra A, B e C, una Serie C semiprofessionistica o D élite e i gironi di Serie D riformati". 

Si aspetta altre sorprese riguardanti le iscrizioni?
"Qualcosa può accadere ancora secondo me ma non sulle squadre retrocesse bensì qualche sorpresa giuridica". 

Ha parlato col Grosseto? Quale sarà il futuro di Multineddu?
"Confermo di aver parlato con Grosseto ma hanno giustamente fatto una scelta diversa. Sono in fase di collaborazione con un club, spero presto di poter annunciare la cosa".