INTERVISTA TC - Picerno, Sparacello: "Spero sia l'anno giusto per me"

21.10.2019 10:10 di Antonino Sergi   Vedi letture
© foto di Diego Fornero/TorinoGranata.it
INTERVISTA TC - Picerno, Sparacello: "Spero sia l'anno giusto per me"

Un gol in campionato, punta titolare del Picerno che sabato ha pareggiato una sfida difficile contro il Francavilla nonostante l'inferiorità numerica. In esclusiva ai microfoni di TuttoC.com l'attaccante Claudio Sparacello anche in vista della sfida del Granillo contro la Reggina in cui proprio il centravanti siciliano arriverà da ex. 

Un pari con rimpianti probabilmente quello di sabato, senza l’espulsione si poteva osare maggiormente?
"Abbiamo un pò di rimpianti, sabato abbiamo fatto un'ottima partita. Senza l'espulsione potevamo ambire a qualcosa di più, purtroppo ormai è andata così. Pensiamo alla prossima partita perchè giochiamo contro una squadra forte, dobbiamo presentarci li carichi e motivati al massimo perchè penso che la Reggina sia una delle squadre più forti del campionato".

Un gol fin qui, che stagione è fin qui per te?
"Una stagione positiva, sto sempre giocando e mi sono anche sbloccato subito. Spero di segnare anche qualche gol in più, sia per me al livello personale che per la squadra. Sto imparando tanto dal mister, mi sta dando una grande mano a limare un pò di difetti che avevo".

Attaccante ma non bomber, i dati di fatto dicono che tutti gli allenatore fanno fatica a privarsi di Sparacello. Come ti descriveresti?
"Sono un attaccante che finora non ha mai fatto tantissimi gol, mi sbatto tanto per la squadra, lotto fino all'ultimo secondo. Spero sia arrivato l'anno giusto per me per segnare qualche gol in più, è importante per me e la mia carriera ma anche per la squadra e raggiungere i risultati che ci siamo prefissati. Sento la fiducia dell'allenatore e della società e spero che questo sia l'anno giusto".

Che ruolo può ricoprire il Picerno in questa stagione?
"Possiamo ricoprire un ruolo importante in questo campionato, siamo partiti bene e poi abbiamo avuto un pò di sfortuna. Il calcio ti dà quello che ti meriti quindi dobbiamo continuare a lavorare sodo come stiamo facendo, mercoledì andiamo a Reggio con la consapevolezza che andiamo ad affrontare una squadra forte senza avere paura".

Due gol a Reggio Calabria, mercoledì tornerai da avversario. Quali sono le tue sensazioni?
"Sono felice del campionato della Reggina, lì ho lasciato tanti amici. Ho passato un anno particolare dove abbiamo ottenuto una salvezza importante. Sono molto legato a Reggio e alla Reggina".

Un Girone C molto complicato, quale saranno le squadre che si giocheranno fino alla fine la promozione e chi è la favorita per il salto di categoria?
"Le squadre che lotteranno per i primi posti saranno il Potenza, che ha una squadra molto forte, il Bari e la Reggina che è la più propensa a vincere il campionato".