INTERVISTA TC - Rea: "De Respinis e Guccione? Super media gol"

26.11.2020 21:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Rea: "De Respinis e Guccione? Super media gol"
TMW/TuttoC.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Angelo Rea, ex calciatore professionista e collaboratore dell'agente Fusco, in attesa dell'esame CONI per diventare procuratore sportivo, ha parlato a TuttoC.com dell'attuale terza serie e dei suoi assistiti.

Partiamo da De Respinis che, come ha ricordato simpaticamente la Pro Sesto, questo weekend ha segnato quanto Ibrahimovic...
"Dopo i 14 gol a Sondrio in Serie D abbiamo avuto tante proposte da squadre di Lega Pro. La Pro Sesto è stata la squadra che ci ha dato più garanzie e, anche grazie alla presenza di un mister emergente Parravicini e di un direttore che ha creduto fortemente in lui come Colombo, abbiamo scelto i biancazzurri. E direi che è stata una scelta azzeccata: è il capocannoniere del team più sorprendente del campionato, pur non giocando sempre a causa delle norme sugli under. Ma Alessandro sta superando quest'ostacolo del minutaggio, sempre senza lamentarsi e sempre dando il suo contributo, come si è visto soprattutto questo weekend: ha giocato un quarto d'ora contro la Pro Vercelli e ha segnato due gol. Magari la prossima volta riuscirà a partire dal primo minuto ma ho grande fiducia nel mister".

Guccione intanto è diventato capitano a Mantova da debuttante nella Serie C unica.
"Non giocava tra i professionisti da 6 anni, quando ancora esisteva la 2^ Divisione. Ha dimostrato che, dopo i 19 gol di due anni fa e i 14 dell'anno scorso, anche in Lega Pro può dire la sua e non ha affatto sofferto il salto tra i professionisti. Nonostante un piccolo infortunio, è già a quota 4 gol in 8 partite giocate. Secondo me può ancora sognare il salto di categoria perché non ci sono tanti giocatori mancini offensivi come lui che saltano l'uomo, tirano in porta e hanno grande corsa. Al momento, ovviamente, sta benissimo al Mantova: ha due anni di contratto ma già ci son delle squadre di B che stanno monitorando le sue ottime prestazioni".

Da cittadino cesenate, come vedi il club bianconero?
"Dopo il campionato non bellissimo dell'anno scorso, quest'anno il neo-direttore Zebi è stato molto bravo con un bel mix tra giovani ed esperti. I risultati gli stanno dando ragione perché il Cesena sta disputando un gran bel campionato. Lì seguiamo gli interessi di Matteo Cortesi che sta tornando dopo un problema alla caviglia e Leonardo Longo che si è dovuto fermare causa Covid ma è già rientrato ed è di nuovo pronto a dare una mano alla squadra".

Da ex Avellino, come vedi i campani?
"La società nuova è forte e ambiziosa, con un direttore sportivo navigato come Di Somma. Ha preso dei giocatori importanti, il club irpino ha tutto per disputare un campionato da protagonista. Sicuramente arriverà tra le prime, dovrà esser brava a non perdersi visti i tanti recuperi".

Lotta per il primo posto: chi vedi forte?
"Nel Girone A penso che arriveranno in fondo Carrarese e Pro Vercelli. Nel Girone B, invece, dico Padova e Perugia. Nel Girone C, infine, se la giocheranno fino alla fine Ternana e Bari".