INTERVISTA TC - Remondina: "Pisa e Triestina al top. Lucchese in forma"

24.05.2019 07:30 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Remondina: "Pisa e Triestina al top. Lucchese in forma"

Si vanno sempre più delineando le sorti del prossimo campionato di Serie C, con playoff e playout sempre più prossimi ai verdetti definitivi, dopo una prima scrematura data da questi mini tornei post regular season.
I microfoni di TuttoC.com, per un commento generale al tutto, hanno contattato mister GianMarco Remondina.

Playoff nel vivo più che mai: dal Primo Turno della Fase Nazionale, ormai in archivio, si aspettava qualcosa di diverso da quanto visto?
"Forse ci si poteva aspettare la vittoria del Catanzaro, che giocava in casa, ma la Feralpisalò aveva dimostrato da subito di avere certe capacità: alla fine le squadre che si stanno giocando ora la Serie B, compreso quelle che subentreranno a partire dal prossimo turno, sono tutte molto forti e papabili alla vittoria finale, difficile fare pronostici. Anche se credo che Pisa e Triestina abbiamo qualche possibilità in più delle altre".

A proposito di successivo turno, si rivedrà il Piacenza, la grande delusa di tutta la C per quella promozione sfumata agli ultimi secondi.
"Il Piacenza ha concluso il suo torneo il 4 maggio, star troppo tempo fermi senza partite vere non è positivo: ho avuto modo di vedere il Pisa a Carrara, nel match di andata, e il primo tempo la formazione di D'Angelo, che pure era la favorita, si è mostrata un po' sottotono. La prima gara, quindi, potrebbe essere un problema, ma non solo per il Piacenza, per tutte quelle che sono state ferme, anche se gli emiliani in più dovranno dimostrare di aver ben gestito il contraccolpo della gara di Siena".

Non solo playoff, anche playout: chi vede meglio, tra le squadre che lottano per la permanenza in C?
"La Lucchese ha capacità e qualità per salvarsi, è un ottimo organico che ho avuto modo di vedere diverse volte nel corso dell'anno. Ha giovani di qualità come a esempio Gabbia, per fare un nome, e in avanti Sorrentino e Bortolussi sono molto validi per la categoria".

Il caos della B rischia di ripercuotersi sulla C: ci si deve arrendere a queste situazioni, o qualcosa cambierà?
"Stando a quanto si è sentito, i problemi a esempio del Palermo risalgono a tre anni fa, e, se fosse effettivamente così, l'errore non è stato fatto questo anno ma tre anni fa, quando si è permesso a un club sommerso di debiti di andare avanti. I regolamenti ci sono, sono chiari, occorre solo farli rispettare, perché altrimenti si falsano campionati che sono poi comunque belli, basta vedere cosa hanno regalato questi playoff: ma è inammissibile vedere che l'Entella abbia giocato con ritmi assurdi recuperando a fine stagione le gare del girone di andata. Lo spettacolo c'è, valorizziamolo".