INTERVISTA TC - Roselli: "Ho scelto l'estero perché non so stare fermo"

13.01.2020 23:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Francesco De Cicco/TuttoLegaPro.com
INTERVISTA TC - Roselli: "Ho scelto l'estero perché non so stare fermo"

Giorgio Roselli, dopo l'esonero lampo di inizio anno al Monopoli, è tornato ad allenare. All'estero, ovviamente, visto che in Italia dovrà rimanere fermo fino alla prossima stagione. TuttoC.com ha intervistato l'esperto mister, attualmente al Sanglea a Malta.

Come è nata questa trattativa?
"Paolo Bianchet, un mio ex giocatore e un amico in comune con mister Favaretto, sapeva che volevo fare un'esperienza fuori dall'Italia. L'idea dei maltesi era di richiamare Favaretto che però è nella Primavera del Pordenone".

Come è andato l'esordio?
"Abbiamo giocato la prima di ritorno sabato e abbiamo pareggiato. Sicuramente è un calcio particolare diverso dal nostro: le formazioni sono formate da
undici maltesi e sette stranieri. Ho studiato tanto l'inglese e ora lo applico parlando sul campo". 

Come mai l'estero?
"Perché mi mancava questa esperienza e non potevo comunque allenare in Italia. Si tratta di pochi mesi, fino ad aprile. La passione è più importante di tutto: mi mancava troppo il campo ed ho detto per questo subito sì".