2^ Divisione, una rete di Armeno condanna il Foggia

ISCHIA-FOGGIA 1-0
23.02.2014 19:15 di Cristian Messina   Vedi letture
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
2^ Divisione, una rete di Armeno condanna il Foggia

Terza vittoria consecutiva per l'Ischia Isolaverde, che batte il Foggia al termine di un match spigoloso e in bilico fino all'ultimo minuto. Gli uomini di Antonio Porta si confermano dunque in grande forma e conquistano il quinto posto in solitaria. I pugliesi guidati da Pasquale Padalino incappano invece nella seconda sconfitta di fila e - alla luce di un solo punto conquistato nelle ultime tre gare - si ritrovano a vivere una piccola e inaspettata crisi.

IL MATCH - Campani fin dai primi minuti padroni del campo, con Cunzi e Scalzone a tenere sotto pressione i pugliesi, che – orfani di Cavallaro - cercano di limitare i danni con una serie di interventi oltremodo fallosi. Al 17' punizione dall'out sinistro di Tito: la palla è diretta all'incrocio ma Narciso sfiora e salva i suoi. Al 37' l'episodio che può cambiare il match: il giovane Di Maio si invola verso l'area di rigore e viene atterrato da Loiacono, espulso per fallo da ultimo uomo. Al 39' parapiglia in area del Foggia, sulla palla si avventa Armeno che da posizione defilata tira alto. In campo si vede solo l'Ischia, meno cinica rispetto al match con il Teramo; gli uomini di Padalino, invece, si limitano a contenere. Nel secondo tempo la musica non cambia, a dimostrarlo le occasioni di Scalzone al 50' (tiro di poco alto) e di Cunzi al 54' (bomba da fuori area che sfiora la traversa). Al 55' il Foggia si fa pericoloso: servito da Venitucci, Giglio anticipa al volo Mennella ma la palla è lontana dallo specchio della porta. Al 71' di nuovo protagonista la terna arbitrale: su segnalazione dell'assistente Vettorel, Mattera viene espulso per un contrasto a palla lontana con Giglio. Ristabilita la parità numerica, al 77' l'Ischia va in vantaggio: straordinaria rete di Gennaro Armeno, che da fuori area lascia partire un sinistro teso ed imparabile. All'81' l'Ischia può chiudere i conti: Cunzi è lanciato a rete, il guardalinee segnala un fuorigioco inesistente e – corretto dall'arbitro – abbassa subito la bandierina, indecisione che condiziona la punta gialloblu che tira alto a tu per tu con Narciso. Negli ultimi minuti il Foggia cerca disperatamente il pareggio: Colombaretti al 90' coglie la traversa con un destro potente, mentre al 92' Mennella è bravo a respingere un'insidiosa punizione di Agnelli.

Continua così il sogno dell'Ischia, che dopo la rivoluzione societaria e tecnica di gennaio sta sorprendendo tifosi e addetti ai lavori con prestazioni eccellenti. Grande merito va all'allenatore Antonio Porta, capace di collezionare quattro vittorie in cinque gare e di proporre un gioco frizzante con in campo poche stelle e tanti giovani vogliosi di mostrare il proprio valore. Una vittoria che conferma ancora una volta l'orgoglio di un gruppo che non vuole mollare nonostante le tante difficoltà e che, statene certi, lotterà fino all'ultima giornata.

ISCHIA-FOGGIA 1-0

MARCATORI: 77' Armeno

ISCHIA: (4-4-1-1) Mennella, Finizio, Tito, Tricoli, Mattera; Armeno (91' Florio), Alfano, De Francesco, Di Maio (46' Falagario); Cunzi, Scalzone (59' Trofa) A disp. Taglialatela, Liccardo, Crimaldi Spadafora All.Porta

FOGGIA: (3-4-3) Narciso, Filosa, Loiacono, D'Angelo; Grea, Quinto, Agnelli, Agostinone, Venitucci (64' Colombaretti), Leonetti, Giglio (46' D'Allocco) A disp. Micale, Sciannamé, Pambianchi, Forte, Sicurella All. Padalino

ARBITRO: Mancini di Fermo (Barbetta-Vettorel)

NOTE: calci d'angolo: 5 a 2 per l'Ischia. Ammoniti: De Francesco, Cunzi, Armeno (I); Venitucci, Agostinone (F). Espulsi Loiacono (F) e Mattera (I). Recupero: 1' pt; 4' st. Spettatori 1500 circa