Amarcord, trent'anni fa il Foligno vinse lo spareggio contro il Cynthia e tornò in Serie C

16.05.2012 19:00 di Redazione TLP   Vedi letture
Fonte: Alessandro Bianchini
© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com
Amarcord, trent'anni fa il Foligno vinse lo spareggio contro il Cynthia e tornò in Serie C

Correva l’anno 1982, era il 16 maggio, proprio come oggi. Da quel giorno sono trascorsi trenta anni ma il ricordo gioioso per i tifosi folignati è vivo ancora oggi.
Sfogliando le pagine del libro “Foligno calcio la squadra del cuore” ritorniamo alla stagione calcistica 1981/82: il Foligno militava nel campionato Interregionale, nel girone G che raggruppava 16 squadre umbre, laziali e toscane. Era il primo anno di gestione del presidentissimo Angelo Giacinti, stava nascendo il Foligno dei miracoli. Foligno e Cynthia terminarono il campionato in vetta con 41 punti. Per l’assegnazione della vittoria del campionato e la relativa promozione in Serie C2 era necessario disputare uno spareggio in campo neutro: 16 maggio 1982 a Siena.
Si registra un esodo storico dei folignati giunti a Siena con una carovana di 16 autobus e numerose auto. Erano presenti oltre duemila tifosi folignati, posizionati per sorteggio nel settore tribuna, ai laziali era riservata la gradinata.
Si impone il Foligno, in rimonta, per 2-1. Il Cynthia si porta in vantaggio con D’Este al 40’, poi nella ripresa il riscatto dei falchetti con il bomber Luca Mariotti che al 52’ porta in parità i falchetti. Nei minuti finali su calcio di punizione arriva la bomba di Alessandro Donati che si insacca alle spalle del portiere laziale Ceteroni. E a questo punto succede di tutto. Tifosi in tribuna che svengono per l’emozione,una frangia di ultras genzanesi invadono il campo con arbitro e calciatori di entrambe le squadre che fuggono e si rinchiudono negli spogliatoi. La partita non verrà ripresa dall’interruzione, viene assegnata la vittoria per 2-0 a tavolino al Foligno.
Un pomeriggio di calcio, tramutato in cronaca nera, poi ci si appresta a festeggiare l’ambita promozione e in serata apoteosi biancoazzurra in Piazza della Repubblica gremita di migliaia di tifosi che attendevano il ritorno dei propri campioni.
La formazione che ha battuto il Cynthia: Boranga, Lilli G., Ricci, Antonini, Lilli P., Buono; Patacca (60’ Dominici), Cinti, Mariotti, Saccomanno, Donati. Allenatori: Boranga con Vincenzo Castignani.
Tra le curiosità della stagione vanno ricordati Luca Mariotti il miglior marcatore del Foligno con 16 reti e il portiere Lamberto Boranga che in 30 gare disputate ha subito soltanto 12 reti con una media di 0,4 reti subite a partita, un record che in questi ultimi 30 anni di storia calcistica non è stato ancora migliorato.