Criscitiello: "Legge Spadafora morte sistema, Gravina la faccia cancellare"

01.03.2021 12:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Michele Criscitiello
TMW/TuttoC.com
Michele Criscitiello

Non solo provocazioni nell'editoriale odierno di Michele Criscitiello, direttore di Sportitalia TuttoMercatoWeb.com: c'è infatti spazio anche all'attualità legata alla rielezione di Gabriele Gravina in qualità di presidente della Figc, a cui viene chiesto di 'distruggere la legge Spadafora': "In chiusura i complimenti a Gabriele Gravina per la rielezione a Presidente della FIGC ma come ha detto lo stesso Presidente, adesso, inizia il secondo tempo di una partita molto complicata. Gestire il calcio, in questo periodo, è difficile e perdere tempo a sistemare le follie di altri crea ancora più problemi. La Legge, voluta da Spadafora e passata qualche giorno fa, è la morte di tutto il sistema. Una legge sullo sport fatta da un Ministro che, a fine mandato, ha ammesso di non sapere nulla di sport. Ditemi voi se è normale. Deve intervenire l'attuale Governo che ha fatto passare questo dramma sportivo ma che invece deve cestinare quanto prima tutto. Quei 5 punti sono un enorme danno per tutto il mondo del calcio e dello sport. Ve la faccio breve: se abolissero il vincolo sportivo sarebbe la morte di tutto il mondo dilettantistico e giovanile. I grandi club andrebbero a fare spesa all'estero, giustamente, e la Nazionale Italiana vincerebbe il prossimo mondiale nel 2089. Gravina faccia una riforma ma seria e producente per tutto il calcio italiano ma come prima cosa si incateni sotto casa di Draghi e faccia cancellare quella legge che è addirittura più pericolosa della Legge Melandri e della burocrazia sugli stadi".