Paganese, Grassadonia va via: "E' finito un ciclo"

12.05.2013 18:30 di Gianluca Pepe  articolo letto 2365 volte
Gianluca Grassadonia
© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com
Gianluca Grassadonia

Gianluca Grassadonia non sarà più l'allenatore della Paganese. La notizia è arrivata direttamente dal tecnico salernitano, al termine della sfida persa col Perugia. Nella conferenza congiunta coi membri del suo staff, l'ex difensore del Cagliari ha spiegato i motivi della sua scelta. 

"Sono qui con tutto lo staff - ha detto Grassadonia - perché la nostra avventura in azzurrostellato termina adesso. Ringrazio la città di Pagani perché abbiamo ricevuto tantissimo e siamo stati trattati sempre bene. Ringrazio particolarmente il mio amico Filippo Raiola e il direttore D’Eboli. Ci hanno sempre sostenuto. E con loro anche il presidente Raffaele Trapani, col quale ho avuto un rapporto molto schietto. Lasciamo a testa alta con un lavoro che giudicherete voi. Lasciamo la società da amici. Abbiamo sempre ricevuto grande sostegno e grande professionalità. E’ finito il mio ciclo qui a Pagani, e - ripeto - sono stato veramente bene. E’ stata una crescita importante sia a livello umano che professionale".

Gli operatori dell'informazione presenti nella Sala Stampa "Scarano" hanno chiesto al mister perché non avesse preso parte alle conferenze stampa settimanali delle ultime tre giornate. Questa la risposta di Grassadonia: "Ho rifiutato gli incontri con la stampa nelle ultime tre settimane per evitare altre preoccupazioni ai calciatori. Credo nel lavoro e nella professionalità. Quando ho detto che abbiamo riportato credibilità l’ho detto sinceramente, perché adesso la Paganese ha una credibilità diversa nei confronti dei calciatori che vorranno venire qui. Ho letto cose assurde ed ho preferito concentrarmi sul campo, per evitare di innescare polemiche. Sono stato molto amareggiato nel leggere delle cose dopo la partita col Frosinone in cui, ricordo, eravamo ancora in corsa per i play-off. Avevo preso questa decisione già da tempo".

In due anni, nonostante una promozione, Grassadonia non ha mai stretto un grande legame coi tifosi: "Non mi dispiace non avere creato feeling. Faccio l’allenatore, non il presentatore - ha concluso l'ormai ex trainer azzurrostellato -. Quello che mi interessa è che adesso Pagani ha un appeal diverso".