Vastola: "Avellino? Tutti responsabili, salvo solo la proprietà. Sembra di essere su scherzi a parte"

12.02.2024 18:15 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Vastola: "Avellino? Tutti responsabili, salvo solo la proprietà. Sembra di essere su scherzi a parte"

Gaetano Vastola, ex difensore dell'Avellino, a Irpinia TV ha commentato con durezza il momento delicato dei campani, ancora deludenti tra le mura amiche: "La pressione? Posso dire che è solo un piacere per un giocatore avere 7.000 tifosi sugli spalti e vestire la maglia biancoverde. Di quale pressione si vuole parlare? Non esiste pressione. La squadra è stata costruita per vincere, qui si parla di giocatori veri, di giocatori che vengono dalla Serie B. Vedere l'ennesima sconfitta in casa dell'Avellino sembra un incubo, sembra di essere su scherzi a parte. Fuori casa la squadra sta dimostrando dei valori, ma al Partenio viene meno e non esiste. E' una squadra dai due volti. Io quando indosso quella maglia, le partite n casa non le perdo. Non è possibile che in casa si stiano perdendo tutti questi punti. Oggi in casa l'Avellino non esiste. Oggi, con quei giocatori che ha l'Avellino, non è possibile. Sia l'allenatore che il direttore sono i responsabili. La società ha fatto il massimo, spese enormi, e non ha colpe. Ci sono giocatori esperti e importanti, non è possibile una cosa del genere. Parliamo di una squadra forte, non posso credere che si parli di pressione. L'Avellino deve cercare di giocare le partite come le gioca fuori casa.

"Come si salva la stagione? Bella domanda, come detto i responsabili sono tutti, dai giocatori, all'allenatore e il direttore che ha fatto il mercato. Salvo solo la proprietà, come detto prima. Bisogna cercare solo di dare qualcosa in più, soprattutto in casa, perché il problema è in casa. Mi metto nei panni dei tifosi, ed è poco quello che stanno facendo a livello di contestazione. Non possono vedere ogni domenica una sconfitta. Lo spogliatoio è importante, quando abbiamo vinto era unito. E uscire dal tunnel e vedere 7.000 persone, io oggi non perdo", le parole riportate da TuttoAvellino.it.