FOCUS TC - Serie C, 18^ giornata: la Top 11 del Girone A

Modulo 3-4-3
12.01.2021 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
FOCUS TC - Serie C, 18^ giornata: la Top 11 del Girone A
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Il girone A riparte dopo il primo pit-stop della stagione e la musica in vetta alla classifica rimane la stessa. Il Renate approfitta del rinvio di Alessandria-Como per allungare sulle più immediate inseguitrici. Prove generali di fuga per le Pantere, adesso a +7 sui lariani e +11 sui piemontesi, con una gara in più. La Pro Patria aggancia al quarto posto Pro Vercelli e Carrarese. In coda guizzo della Giana.

Questa la Top 11 di TuttoC.com per la diciottesima giornata.

PORTIERE

Davide Libertazzi (Piacenza): evita ai suoi la sconfitta numero otto, salvando il risultato con interventi non banali. Strepitoso nel finale, quando dice due volte di no a Borello.

DIFENSORI

Simone Canestrelli (Albinoleffe): nel girone di andata quasi al giro di boa si è messo in evidenza come uno dei centrali più affidabili del torneo. Anche stavolta non sbaglia nulla.

Luca Coccolo (Juventus U23): colonna insostituibile della seconda squadra bianconera, festeggia la presenza numero 71, record assoluto del club, con una prestazione autoritaria.

Marcello Possenti (Renate): 3 reti in 8 stagioni, altrettante nelle prime 18 giornate. A 28 anni si riscopre determinante anche in zona gol. Affossa la Pro Sesto con una doppietta.

CENTROCAMPISTI

Vittorio Pagani (Novara): teoricamente terzino destro, Modesto ne ha avanzato il raggio d’azione con ottimi dividendi. Non ancora maggiorenne e già a segno fra i professionisti.

Roberto Biancu (Olbia): in questo campionato non si era ancora espresso sui livelli ai quali ci aveva abituato. La splendida rete del pareggio contro il Novara può essere la svolta.

Nicolò Palazzolo (Giana Erminio): mette lo zampino in entrambe le marcature, prima servendo Perna e poi mettendosi in proprio accompagnando in maniera perfetta l’azione.

Felix Correia (Juventus U23): che parta dal primo minuto o subentri, cambia poco. Riesce sempre e comunque a fare la differenza. Spacca la partita risolvendola in contropiede.

ATTACCANTI

Matteo Stoppa (Pistoiese): sembra in partenza, eppure il suo impatto sul match è deflagrante. Pennellata per la capocciata di Mazzarani e punizione magistrale sotto l’incrocio.

Sean Parker (Pro Patria): straripante negli spazi con la sua forza fisica. Contro un Livorno ridotto ai minimi termini, fa quello che vuole. Segna un gol, potevano essere almeno tre.

Jacopo Manconi (Albinoleffe): specialista in marcature multiple alle toscane, dopo il poker alla Lucchese ne fa due al Pontedera. Già in doppia cifra, è il nuovo capocannoniere.

ALLENATORE

Ivan Javorcic (Pro Patria): al netto del Renate, che non può certo essere considerato una sorpresa, i 29 punti conquistati dal tecnico croato sono un piccolo grande capolavoro. Sbancare il Picchi, seppur contro un avversario in disarmo senza dieci giocatori, poteva sembrare semplice ma il rischio in questi casi è quello di abbassare la tensione, specialmente dopo la lunga sosta. Niente di tutto ciò.