Top & Flop di Giana Erminio-Alessandria

18.10.2020 22:45 di Gabriele De Bartolo   Vedi letture
Bellodi, TOP Alessandria
Bellodi, TOP Alessandria

È terminato per 1-1 il match appena giocatosi al Comunale di Gorgonzola tra Giana Erminio ed Alessandria. Un risultato giusto per quanto visto in campo. La partita è stata piuttosto equilibrata e combattuta, non sono fioccate moltissime occasioni da rete ma non è certamente mancato lo spettacolo. Ad andare in vantaggio per prima è stata la formazione ospite con Eusepi, bravo a prendere il tempo a Zugaro e spedire a rete un secco diagonale destro durante un veloce contropiede. Il pareggio dei padroni di casa avverrà nel primo tempo, al minuto 45: Palazzolo riceve un traversone partito dai piedi di Pinto, stoppa in area di rigore ed esplode un bel destro al volo che si infila poderosamente in porta. A nulla varranno i reciproci assalti a rete del secondo tempo (in particolare le chance passate per i piedi di Parodi ed Eusepi dell'Alessandria, ed il colpo di testa di Di Maira al minuto 82), il punteggio resterà invariato sull'1-1.
Vediamo dunque chi sono i migliori ed i peggiori del match 

TOP:

Rossini (Giana Erminio): si districa anche in una partita piuttosto sontuosa. Buona la sua prestazione sia dal punto di vista difensivo che in quello della costruzione di gioco, in una giornata in cui tutti hanno avuto difficoltà ad esprimere grande calcio. BATTAGLIERO

Bellodi (Alessandria): dimostra grande sicurezza in difesa, e grande disponibilità a fare il laterale aggiunto durante la fase in possesso palla. Impressionante la precisione dei suoi interventi difensivi nei quali si dimostra quasi sempre perfetto e che finiscono nel corso della gara per annullare le iniziative avversarie. STATUARIO

FLOP:

Ferrario (Giana Erminio): esce nel secondo tempo senza aver lasciato il segno. Qualche buona sponda di testa, poi qualche errorino. Sicuramente la buona giornata della difesa dell'Alessandria gli vale come alibi, tuttavia l'impressione è che Perna abbia giocato un po' più solo del solito e che lui stesso avesse voluto lasciare un segno molto più tangibile delle sue qualità tecniche ed atletiche. Si rifarà certamente. ASSENTE

Nessuno nell'Alessandria: non ci sono particolari bocciature da evidenziare nel club allenato da Gregucci, che disputa una partita maschia, con tanta bagarre a centrocampo ed in cui cerca fino alla fine di ottenere la vittoria. Sotto esame il centrocampo, spesso impreciso durante le triangolazioni. SUFFICIENTE