Top & Flop di Novara-Pontedera

26.01.2020 18:42 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Gonzalez, TOP Novara
© foto di Fabrizio Pozzi
Gonzalez, TOP Novara

Si è chiusa la gara fra Novara e Pontedera disputata al "Silvio Piola", valida per la 23^ giornata del girone A di serie C: 1-1 il punteggio finale. Un risultato che alla fine dei conti non accontenta pienamente le due squadre, anche se sono stati i piemontesi a tenere il pallino del gioco durante i 96' minuti di gioco, mentre i toscani hanno il rammarico di non aver portato a casa la vittoria a pochi minuti dal termine ma in linea di massima il risultato è soddisfacente permettendo di chiudere il trittico di partite esterne con un pareggio.  I piemontesi dal canto suo hanno avuto il demerito di non aver concretizzato le occasioni da rete, scontrandosi spesso con il muro difensivo avversario specialmente nella ripresa.   Banchieri si affida al 4-3-2-1 schierando dal primo minuto Gonzalez, proprio dalla sua zona di competenza nasce la prima occasione al 12' con palla per Peralta il quale scarica il sinistro che si infrange sulla traversa. a stretto giro di posta Sarri è prodigioso a sbarrare la strada a Buzzegoli lanciato a rete. Fatica la formazione di Ivan Maraia ad uscire dal "guscio", continua a premere il Novara e al 26' arriva la seconda traversa colpita nella circostanza da Buzzegoli con un tiro da fuori. A sorpresa attorno alla mezz'ora il Pontedera si porta in vantaggio con lo sgusciante Semprini abile a liberarsi della guardia di Sbraga, il suo diagonale va a morire all'angolo opposto non lasciando scampo a Marchegiani. Nella ripresa i toscani hanno un ottimo approccio gestendo palla nella metà campo avversaria non offrendo spazi all'offensiva degli azzurri. Ancora Semprini a mostrarsi pericoloso in due circostanze: rispettivamente al 9' e al 24' prima di lasciar posto a De Cenco. Il finale è un'assalto all'arma bianca dei padroni di casa: vi prova Rodriguez con palla respinta in angolo da un difensore ospite, quando la vittoria sembra in mano alla truppa di Ivan Maraia arriva il pareggio del Novara sugli sviluppi di un rigore assegnato ai piemontesi per un ingenuo fallo di Salvi su Cassandro. Dagli undici metri non si fa pregare Schiavi firmando impattando la gara con un penalty perfetto. A quel punto sfiora anche il raddoppio la truppa di Banchieri, Bianchi su assist del solito Gonzalez spedisce a lato. Vediamo i migliori e i peggiori del match: 

TOP

Gonzalez (Novara): la classe cristallina con il tempo non si perde, lo dimostra l'esperto calciatore ex Alessandria Pablo Gonzalez. Banchieri lo inserisce dal primo minuto, lui risponde creando continui grattacapi alla retroguardia del Pontedera mettendo in mezzo molti palloni pericolosi, nel finale è quello che ci crede maggiormente. INDOMABILE

Semprini (Pontedera): tiene sulle spalle tutto il peso dell'attacco ospite, tocca pochi palloni e spesso si trova isolato. Ma quando tocca la palla si dimostra letale, prima si procura una punizione poi sblocca la gara con una giocata eccellente, facendo fuori un difensore di valore come Sbraga. Nel finale tiene in costante allarme la difesa azzurra. MORTIFERO

FLOP

Bortolussi (Novara): rispetto ai compagni non riesce a mostrarsi pericoloso, perde sistematicamente i duelli con Piana anche se cerca di fornire il suo contributo attraverso sponde e dialogando con i compagni, ma oggi è mancato nei sedici metri avversari. IN OMBRA

Ingenuità finale (Pontedera): come detto la vittoria dei toscani sembrava in ghiaccio, ma una clamorosa ingenuità del giovane Salvi con un intervento fuori tempo a generato il pareggio dei padroni di casa. Stavolta alla truppa di Ivan Maraia è mancato un pizzico di attenzione, in un reparto quello difensivo meno granitico rispetto alle altre stagioni. DISATTENTO