Padova, Paponi: "Facendo meglio nel ritorno raggiungeremo l'obiettivo"

27.01.2021 18:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Padova, Paponi: "Facendo meglio nel ritorno raggiungeremo l'obiettivo"
TMW/TuttoC.com
© foto di Giuseppe Scialla

In casa Padova è il centravanti Daniele Paponi a prendere la parola nella conferenza stampa infrasettimanale: “Fisicamente ho ancora qualche acciacco, l’ultima partita su quel campo non mi ha aiutato molto. Auguro a me stesso di togliermi tutti questi problemini per dare il giusto contributo alla squadra. Imola? La partita è stata affrontata come doveva essere affrontata, bisogna essere più cinici davanti per non incappare in qualche infortunio o “gol della domenica”, anche per gestire meglio i risultati. Campionato difficile? Io guardo al nostro percorso, non agli altri. Se facciamo meglio del girone d’andata credo che il traguardo si raggiungerà. Cosa mi manca? Vivere gli allenamenti tutti i giorni, mi mancano i gol, mi manca non poter aver dato il mio contributo alla squadra. Mi son stirato il flessore la 1° giornata, poi sono incappato in altri dolorini forse per la voglia di rientrare. Era quasi un anno che non facevo una partita intera, tra Covid, il fatto che non abbiamo disputato i playoff, poi l’infortunio. Vittima del lockdown? L’anno fermo è stato duro e sicuramente ha inciso su qualche infortunio o su allenamenti ad alta intensità mancanti, non è facile, ma spero sia una cosa passata. Speriamo di passare gli affaticamenti in maniera più veloce. Col Modena e a San Benedetto ho avuto due occasioni, ma non è un problema dei compagni che non mi trovano, ma io che devo trovare il 100% della condizione. Giocare spalle alla porta è sempre stato il mio gioco, altrimenti anche Nicastro avrebbero problemi davanti, invece lui ha fatto bene, quindi sono io che devo tornare a regime. Una squadra che è stata sempre prima in classifica, con un attaccante centrale da 7-8 gol prima dell’infortunio, non credo debba cambiare, poi si fa quello che chiede il mister. Biasci? Io ho giocato contro di lui l’anno scorso e mi impressionò tantissimo, può fare benissimo in un’altra categoria, ce la siamo giocata fino all’ultimo la classifica cannonieri, l’ha spuntata lui (sorride, ndr). Ho ritrovato anche Rossettini, Luca ci darà una grande mano, son contento sia tornato.  Pochi punti contro le ultime? Io vedo una squadra prima in classifica in caso vincessimo il recupero. Ora penso al Fano, poi vedremo”.