Top & Flop di Gubbio-Carrarese

19.10.2021 21:05 di Gabriele Ripandelli   vedi letture
Top & Flop di Gubbio-Carrarese

Cala il poker il Gubbio. Un risultato che narra una partita senza storia, ma la Carrarese ha provato a dire la sua. Sono partiti meglio proprio gli ospiti, che però non hanno concluso mai verso la porta difesa da Ghidotti nella prima frazione. La squadra di Torrente invece è abile a sfruttare gli errori avversare e trovare il doppio vantaggio. Grave l'errore di Mazzini sulla parata sul tiro di Oukhadda: para ma non blocca e sulla ribattuta è lesto Bulevardi. Insicurezza del portiere anche sulla rete di Aurelio, anche se è buono l'intervento sulla conclusione ravvicinata di Redolfi.

Nella seconda frazione Di Natale prova a cambiare le sorti del match con una girandola di cambi che vede l'ingresso di Doumbia, Battistella e D'Auria. Crescono sul piano della pericolosità gli ospiti: Imperiale calcia a lato in area tutto solo, D'Auria colpisce il palo e Ghidotti compie una grande parata su Bramante. Nel finale segna altri due gol il Gubbio: Oukhadda lascia partire dai venti metri una sassata che termina dritta sotto al sette. Spalluto si trova sulla traiettoria del tiro di Sainz Maza, controlla con il ginocchio ed insacca.

TOP

OUKHADDA (Gubbio): Tornato a centrocampo non delude, anzi. E' uno dei più pericolosi dei suoi: dà il via all'azione del gol che sblocca il risultato e segna una grande rete che vale il 3-0. Tanta corsa e qualità. PULEDRO

DOUMBIA (Carrarese): Restano dei dubbi sul suo mancato impiego dall'inizio. Di Natale prova a cambiare le sorti del match con il suo ingresso. Si dimostra attaccante di qualità, in grado di creare pericoli alla difesa di casa. Gli manca il gol. RIVOLUZIONARIO

FLOP

MANGNI (Gubbio): Non è in grande giornata. Poco presente nelle azioni offensive e diversi errori con il pallone tra i piedi. Manca il su solito apporto OPACO

DIFESA (Carrarese): Quando il Gubbio sale in attacco son sempre dolori. Tre gol regalati e tanti errori. IN CRISI